Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 49.538 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 357 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 184.277 fotografie; 1.416 audiovisivi; 12.012 complessi archivistici; 6.523 discorsi e interventi; 5.249 atti firmati; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 109 volumi in Biblioteca digitale per un totale di 22.673 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 762 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 786.871 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 23 luglio 2019)

 

 

Amaduzzi, Luigi

NAPOLI, 22 marzo 1937

Laurea in Giurispmdenza

Incarichi presso l' amministrazione della Presidenza della Repubblica

  • Direttore dell'Ufficio per gli affari diplomatici dal 28 maggio 1992 al 15 maggio 1999
  • Consigliere diplomatico dal 28 maggio 1992 al 15 maggio 1999

Cavaliere di Gran Croce nell'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana" (1994)

Addetto alla Direzione generale affari politici - Servizio N.A.T.O.

Addetto di legazione (1964), assegnato alla Direzione generale affari politici - Segreteria

Segretario di legazione (1965) assegnato a Londra (1967) e a Mosca (1969)

Addetto alla Segreteria generale (1972) Consigliere di legazione (1973)

Assegnato all'Istituto diplomatico per partecipare ad un corso di superiore informazione professionale (1° novembre 1973 - 31 ottobre 1974)

Addetto alla Segreteria generale (1° novembre 1974)

Consigliere a Washington (1975)

Addetto alla Segreteria generale (1978)

Consigliere di Ambasciata (1978)

Capo dell'ufficio del Segretario generale (1983)

Inviato straordinario e Ministro plenipotenziario di II classe (1985)

Titolare dell'Ambasciata di Amman (1985) e, successivamente, Titolare dell'Ambasciata di Bucarest (1988)

Inviato straordinario e Ministro plenipotenziario di I classe (1990)

Capo dell'Ufficio del Segretario generale (1991)

Collocato fuori molo presso il Segretariato generale della Presidenza della Repubblica in data 5 giugno 1992 nomina

Ambasciatore (1995)

Ambasciatore a Londra (1° agosto 1999)

Collocato a riposo in data 1° aprile 2004

fonti

  • Presidenza della Repubblica - Servizio archivio storico, documentazione e biblioteca - Divisione archivio e documentazione - fascicolo personale n.72817.
  • Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, Il Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, vol. II, Biografie 1948-2008, a cura di Roberto Gallinari, Roma, Bulzoni, 2009