Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 07 giugno 2024)

 

Gianni Bisiach, ricostruisce la storia personale e politica dei Fratelli Rosselli. Immagini di repertorio della Prima guerra mondiale. Benito Mussolini direttore dell'Avanti diventa un fervente interventista. La testimonianza di Gino Minucci, caporale degli Arditi che ha combattuto sul Piave. Arrivo del Re a Trieste dopo la liberazione. A Firenze Carlo e Nello Rosselli danno vita ad un circolo politico. Nell'autunno1920 gli operai occupano le fabbriche mentre in tutta Italia si diffonde la violenza delle squadre di azione fasciste. Le immagini della Marcia su Roma. Ricostruzione filmata dell'agguato fascista a don Giovanni Minzoni, Giacomo Matteotti e Giovanni Amendola. I fascisti incendiano il circolo dei Fratelli Rosselli e Carlo si rifugia a Milano dove incontra Sandro Pertini per concordare un'azione comune. Intervista del 1977 di Gianni Bisiach a Sandro Pertini sulla fuga di Filippo Turai da lui organizzata insieme a Ferruccio Parri e Carlo Rosselli. Carlo Rosselli fuggito dal confino arriva a Parigi dove fonda il movimento Giustizia e Libertà e diviene uno dei principali promotori della colonna italiana della guerra di Spagna. Mussolini temendo la loro forza politica ordina a Galeazzo Ciano di eliminare i Fratelli Rosselli. Ricostruzione dell'agguato del 9 giugno del 1937 dove vengono uccisi Carlo e Nello Rosselli, le immagini dei funerali e della liberazione di Firenze e Livorno. Il circolo Fratelli Rosselli viene ricostituito dopo la liberazione. Intervista al presidente Valdo Spini.

leggi tutto
documentario
DATA DI TRASMISSIONE10 ottobre 2001
DURATA00:34:07
REGIA Bisiach Gianni
EDIZIONE Rai Sat
PAROLE CHIAVE Prima guerra mondiale 1914-1918 Marcia su Roma Guerra di Spagna Seconda guerra mondiale 1939-1945 Assassinio politico Liberazione di Firenze Liberazione di Livorno