Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 217.442 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.196 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.083 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.379.618 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 30 luglio 2021)

Il Diario storico

 

venerdì
25 aprile 2008

Intervento, in forma ufficiale, del Presidente della Repubblica a Genova in occasione della celebrazione della Festa della Liberazione.

11.45

I componenti il Seguito presidenziale lasciano in pulmino il Palazzo del Quirinale (Palazzina) per recarsi all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza).(Corteo: allegato 1 )

12.00

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dal Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, lascia in auto il Palazzo del Quirinale (Palazzina) per recarsi all'aeroporto di Ciampino.

12.25

Il Capo dello Stato giunge all'Aeroporto di Ciampino (Area di rappresentanza), ove viene accolto, alla discesa dalla vettura, dal Comandante dell'Aeroporto ed accompagnato ai piedi della scaletta del velivolo presidenziale. Il Presidente della Repubblica prende quindi posto a bordo dell'aereo presidenziale.

12.30

Decollo dell'aereo presidenziale (F900) Colazione a bordo.(Partecipanti ai voli: allegato 2)

13.25

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto "Cristoforo Colombo" di Genova, ove il Capo dello Stato viene accolto ai piedi della scaletta ed in forma strettamente privata, dal Prefetto di Genova, Dott.ssa Anna Maria Cancellieri e dal Direttore dell'Aeroporto, Dott. Alberto Lelli. Subito dopo, il Capo dello Stato prende posto a bordo della vettura presidenziale, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, per recarsi in Prefettura.(Corteo: allegato 1)

13.45

Il corteo presidenziale giunge a Palazzo Doria Spinola, sede prefettizia.Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato viene ricevuto dal Prefetto di Genova ed accompagnato, salendo con l'ascensore, nell'alloggio di rappresentanza.

16.15

Il Presidente della Repubblica incontra nel Salotto Rosa della Prefettura il Direttore del Quotidiano "Il secolo XIX" Dott. Lanfranco Vaccari.

16.30

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dal Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, lascia in auto la Prefettura, per recarsi al Ponte Monumentale.(Corteo: allegato 1)

16.35

Il Corteo presidenziale giunge al Ponte Monumentale, ove il Capo dello Stato è accolto, alla discesa dalla vettura, dal Vice Presidente del Senato della Repubblica, Sen. Milziade Caprili, dal Presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati, On. Dott.ssa Roberta Pinotti, dal Sottosegretariio di Stato alla Difesa-Rappresentante del Governo, On. Dott. Giovanni Lorenzo Forcieri, dal Vice Presidente della Corte Costituzionale, Prof. Giovanni Maria Flick, dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale della Liguria, Dott. Claudio Burlando e Dott. Giacomo Ronzitti, dal Sindaco e dal Presidente della Provincia di Genova, Dott.ssa Marta Vincenzi e Dott. Alessandro Repetto.Sono altresi presenti il Prefetto di Genova, il Comandante del Presidio Militare , Gen. B. Piercorrado Meano, il Presidente dell'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età contemporanea, Presidente Regionale dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, Sen.Raimondo Ricci, il Presidente Regionale Associazione Nazionale Partigiani, On. Fulvio Cerofolini, il Presidente del Comitato Coord. Associazioni Combattentistiche e d'Arma, Cav. Uff. Lorenzo Campani.Il Presidente della Repubblica rende omaggio al Sacrario dei Caduti Partigiani sostando di fronte alla Lapide riportante l'Atto di Resa dei Tedeschi alla Città, mentre viene data lettura dell'Atto e successivamente di fronte alla lapide riportante la motivazione della Medaglia d'Oro al Valor Militare concessa alla città di Genova, mentre viene data lettura della motivazione stessa. E' presente il Consigliere Militare del Presidente della Repubblica. Al termine il Capo dello Stato si trasferisce in auto a Palazzo Ducale.

16.50

Il Presidente della Repubblica unitamente alle altre Personalità presenti, giunge a Palazzo Ducale ove, accolto dal Direttore Generale ed Amministratore Unico Dott. Pietro da Passano, viene accompagnato, salendo con l'ascensore, nella Sala Camino, dove sono ad attendere i Rappresentanti degli Organi Costituzionali e le Autorità locali.Il Capo dello Stato fa ingresso nella Sala del Maggior Consiglio e prende posto nella poltrona a lui riservata in platea.

17.00

Ha inizio la celebrazione della Festa della Liberazione:- esecuzione dei "Capricci" n. 9, 13 e 24 di Niccolò Paganini da parte del M° Mario Trabucco;- saluto del Sindaco di Genova, Dott.ssa Marta Vincenzi;- saluto del Presidente dell'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età contemporanea e Presidente Regionale dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, Sen. Raimondo Ricci;- intervento del Presidente della Repubblica. Consegna al Presidente della Repubblica del Grifo D'Oro da parte del Sindaco di Genova.Consegna al Capo dello Stato della Targa "Ansaldo" da parte del Presidente del dopolavoro Ansaldo.Al termine, il Presidente della Repubblica si trasferisce nella Sala Camino, ove avviene l'incontro con i rappresentanti dell'Associazione Nazionale Vittime del Terrorismo.

18.15

Il Presidente della Repubblica, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, lascia Palazzo Ducale, per recarsi a Villa Migone. (Corteo: allegato 1)

18.20

Arrivo a Villa Migone.Alla discesa della vettura il Capo dello Stato viene accolto dal Senatore Migone, dal Dott. Gianfranco Migone ed accompagnato, salendo le scale, nella Sala della Firma ove viene introdotto dal Presidente del Consiglio Regionale della Liguria, Dott. Giacomo Ronzitti. Sono altresi presenti S. Em. il Cardinale Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Genova, il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, il Presidente della Giunta Regionale, il Sindaco di Genova, il Prefetto di Genova e il Presidente della Provincia di Genova.Ha inizio la cerimonia di consegna della chiave della "Sala della Firma" di Villa Migone al Presidente dell'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età contemporanea e Presidente Regionale dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, Sen. Raimondo Ricci, da parte del Presidente del Consiglio Regionale.Al termine le Autorità presenti si trasferiscono nella Sala antistante la Sala della Firma, lasciando il Presidente della Repubblica a colloquio privato con S. Em. il Cardinale Angelo Bagnasco.

19.10

Il Presidente della Repubblica, preso congedo dalle Autorità presenti, lascia Villa Migone, per recarsi all'aeroporto di Genova.(Corteo: allegato 1)

19.30

Arrivo all'Aeroporto Cristoforo Colombo.Il Capo dello Stato, dopo essersi congedato dal Prefetto di Genova e dal Direttore dell'Aeroporto, prende posto a bordo dell'Aereo Presidenziale.

19.35

Decollo dell'Aereo presidenziale.(Partecipanti ai voli: allegato 2)

20.20

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di CiampinoSubito dopo il Presidente della Repubblica lascia in auto, unitamente al Segretario Generale, l'Aeroporto di Ciampino per recarsi al Palazzo del Quirinale.(Corteo: allegato 1)

20.45

Il Capo dello Stato giunge al Palazzo del Quirinale (Palazzina).

IMMAGINI (11)

Audio Video