Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 19 aprile 2024)

Il Diario storico

 

venerdì
11 giugno 1999

Visita del Presidente della Repubblica nella Repubblica d'Albania

8,00

Giungono all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza) i componenti il Seguito presidenziale.

8,15

Giungono all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza) il Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri, On. Umberto Ranieri, il Sottosegretario di Stato alla Protezione Civile, Prof. Franco Barberi, il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, il Consigliere per gli Affari Giuridici e le Relazioni Costituzionali e l'Incaricato d'Affari della Repubblica d'Albania.

8,20

Il Presidente della Repubblica giunge all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza). Dopo aver incontrato, in una sala di rappresentanza, le Personalità ivi in precedenza convenute, il Capo dello Stato si reca a bordo dell'aereo presidenziale.

8,30

Decollo dell'aereo presidenziale.

9,45

Arrivo all'aeroporto di Tirana-Rinas. Il Signor Presidente della Repubblica è accolto dal Presidente della Repubblica di Albania Prof. Rexhep Meidani. I membri della delegazione prendono posto al lato dello schieramento militare. I due Presidenti prendono posto sul podio e ricevono gli onori della Guardia. I due Capi di Stato passano in rassegna lo schieramento e rendono omaggio alla bandiera.
Presentazioni delle rispettive delegazioni.

10.00

Trasferimento in elicottero al Palazzo delle Brigate (Presidenza della Repubblica) (tragitto: 15 minuti - Km su strada 25).
II Signor Presidente prende posto su un elicottero della Marina Militare SH 3D, accompagnato dal Presidente Meidani. La delegazione segue con un elicottero della Marina Militare SH 3D e con un elicottero dell'Aeronautica Militare HH 3F.

10,15

Arrivo al Palazzo delle Brigate. Incontro allargato con il Presidente della Repubblica albanese, Prof. Rexhep Meidani, con il Primo Ministro, On. Pandeli Majko, con il Presidente del Parlamento, On. Skender Gijnushi e con gli altri membri della delegazione.
Il Signor Presidente, accompagnato dal Presidente Meidani, si reca nella sala dei ricevimenti per l'incontro allargato con le autorità albanesi. Il Signor Presidente è assistito da otto componenti la delegazione italiana.

11,15

Trasferimento in auto all'Hotel Tirana International (tragitto: 15 minuti circa - Km 5), sede del centro di Coordinamento della Missione Arcobaleno. II Signor Presidente prende posto sull'autovettura del Presidente Meidani. La delegazione segue con apposito pullman.

11,30

Arrivo all'Hotel Tirana. E' a ricevere il Brigadiere Generale Cantone. Il Signor Presidente si reca al 1° piano dell'Hotel Tirana e raggiunge nella sala Balsha Room gli operatori della Missione Arcobaleno (Protezione Civile), i rappresentanti della Missione Interforze (Min. Interno), la Delegazione Italiana Esperti (Min. Difesa), i rappresentanti delle ONG e imprenditori italiani dell'area di Tirana. Brevi parole di saluto.
Al termine, il Capo dello Stato visita la sala della Delegazione Italiana Esperti, la Centrale Operativa della Missione Arcobaleno (sala Abretc) e la Centrale Operativa Interforze.

12,30

Trasferimento in auto all'eliporto del Palazzo delle Brigate e partenza in elicottero per Durazzo (tragitto: 25 minuti circa - Km su strada 45).

13,00

Il Signor Presidente della Repubblica giunge all'interno del Campo del Contingente Italiano ricevuto dal Maggiore Generale Ganguzza e dal Brigadiere Generale Frisone (Comandante della Brigata Taurmense). Onori militari. Il Signor Presidente prende posto sul podio riceve il saluto da parte del Comandante e rivolge un breve indirizzo al Contingente militare.

13,30 - 14,10

Colazione nella sede del Comando del Contingente.

15,00

Trasferimento in autovettura al campo profughi di Kavaje (nelle vicinanze di Durazzo), allestito dalla Missione Arcobaleno e gestito dalla Croce Rossa italiana (tragitto: 15 minuti circa - Km 8).

15,15

Il Signor Presidente giunge al campo profughi di Kavaje. L'autovettura si ferma in prossimità delle tende adibite a scuola. Incontro con insegnanti ed alunni. Il Signor Presidente si trasferisce in autovettura all'ospedale da campo, attraversando l'attendamento. Incontro con operatori sanitari.

16,00

Rientro al Comando di ltalfor Taurinense Albania.

16,15

Arrivo al Comando di Italfor Taurinense Albania. Commiato del Brigadiere Generale Frisone. Trasferimento in elicottero a Valona (tragitto: 30 minuti circa - Km su strada 105).

16,45

Il Signor Presidente giunge in elicottero al campo profughi di Valona. Il Signor Presidente prende posto sull'autovettura e raggiunge l'attendamento della Regione Piemonte. Visita alla scuola. Il Signor Presidente si trasferisce in autovettura all'ospedale e prosegue a piedi sino alla zona Regione Umbria. Al termine, il Signor Presidente raggiunge uno spazio allestito dalla Regione Sicilia ove sono convenuti i rappresentanti delle Regioni italiane, i sindaci kosovari del campo, nonché gli operatori economici italiani della zona di Valona.

17,45

Incontro con la stampa.

18,15

Partenza in elicottero per Brindisi (tragitto: 45 minuti circa - miglia marine 70).

19,00

Arrivo all'aeroporto di Brindisi e proseguimento per Roma con velivolo Gulfstream III dell'AMI (nel frattempo rischierato da Tirana a Brindisi).

19,50

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza). Il Capo dello Stato, accompagnato dai componenti la Delegazione, scende dall'aereo presidenziale e, alla base della scaletta, viene ricevuto dal Vice Segretario generale della Presidenza della Repubblica.

20,00

Il Presidente della Repubblica lascia in auto l'Aeroporto di Ciampino.

20,20

Il Presidente della Repubblica giunge al Palazzo del Quirinale.