Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 249.760 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.910 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 dicembre 2021)

Il Diario storico

 

martedì
12 dicembre 2000

Intervento del Presidente della Repubblica alla cerimonia inaugurale della Conferenza internazionale delle Nazioni Unite per la firma della Convenzione contro il Crimine Organizzato Transnazionale, Palermo

8.00

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dal Consigliere per gli Affari Giuridici e le Relazioni Costituzionali si trasferisce in auto dalla Palazzina all'eliporto del Palazzo del Quirinale, dove si trova ad attendere il Consigliere per gli Affari Interni.

8.05

Decollo dell'elicottero presidenziale.

8.10

L'elicottero presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza), ove sono in precedenza convenuti le Personalità ospitate a bordo del velivolo presidenziale ed i componenti il Seguito presidenziale.

8.15

Decollo dell'aereo presidenziale.

9.10

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Palermo-Punta Raisi, ove il Capo dello Stato viene ricevuto, in forma strettamente privata, dal Prefetto di Palermo, Dott. Renato Profili, e dal Direttore dell'Aeroporto. Il Presidente della Repubblica prende quindi posto in auto per trasferirsi in città, unitamente al Consigliere per gli Affari Giuridici e le Relazioni Costituzionali (corteo: allegato «1»).
Allegato «1»: corteo
Vettura presidenziale: Presidente della Repubblica, Cons. SECHI;
Vettura con: Prefetto di Palermo, Min. PURI PURINI, Pref. RUFFO;
Pulmino del Seguito (*): Dott. RUFFO, Dott. ALFONSO, Dott. PELUFFO, Cons. TAVORMINA, Dott. ROMANO, Dott. DEL RICCIO, Dott. DONDOLINI, Sig. MIGLIAZZO, Sig. OLIVERIO.
(*) A Corleone, previsti un pulmino da nove posti ed uno da sei.

9.45

Il Presidente della Repubblica giunge al Teatro Massimo, ove viene ricevuto, alla discesa dalla vettura, dal Segretario generale dell'ONU, dai Presidenti della Regione Sicilia e dell'Assemblea regionale Siciliana, On. Dott. Vincenzo Leanza e On. Nicola Cristaldi, e dal Sindaco e dal Presidente della Provincia Regionale di Palermo, On. Prof. Leoluca Orlando e On. Avv. Francesco Musotto. Il Capo dello Stato, accompagnato, dal Segretario generale dell'ONU, con Consorte e dal Vice Segretario generale dell'ONU, nella Sala antistante il Palco d'Onore, ove incontra alcuni dei Capi di Stato esteri partecipanti alla Conferenza.

10.00

Mentre i Capi di Stato e di Governo prendono posto nel Palco d'Onore, il Capo dello Stato, unitamente al Presidente della Repubblica di Polonia, al Segretario generale dell'ONU ed al Vice Segretario generale dell'ONU, raggiunge, dopo aver percorso il corridoio centrale della platea e salendo la scala all'uopo allestita, il palcoscenico dove prende posto nella poltrona a lui riservata. Ha inizio la Conferenza: minuto di raccoglimento in ricordo dei Giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino; introduzione del Segretario generale dell'ONU, S.E. il Signor Kofi A. Annan; discorso di benvenuto del Presidente della Repubblica ai partecipanti alla Conferenza; discorso del Segretario generale dell'ONU; discorso del Ministro della Giustizia, On. Prof. Piero Fassino; indirizzi di saluto del: Sindaco di Palermo, On. Prof. Leoluca Orlando; Presidente della Provincia Regionale di Palermo, On. Avv. Francesco Musotto; Presidente della Regione Sicilia, On. Dott. Vincenzo Leanza; discorso del Presidente della Repubblica della Polonia, S.E. il Signor Aleksander Kwasniewski; discorso del Vice Segretario generale ONU, Prof. Giuseppe Arlacchi.

11.10

Dopo aver preso congedo dal Presidente della Repubblica della Polonia, dal Segretario generale dell'ONU e dalle altre Personalità presenti, il Presidente della Repubblica lascia in auto il Teatro Massimo.

11.20

Il Presidente della Repubblica giunge a Villa Pajno (Residenza prefettizia).

11.45

Il Capo dello Stato incontra il Presidente della Repubblica d'Austria, S.E. il Signor Thomas Klestil, giunto a Villa Pajno dopo la firma della Convenzione contro il Crimine organizzato Transnazionale. Successivo incontro con il Presidente della Repubblica di Polonia S.E. il Signor Aleksander Kwasniewski.

12.45

Il Presidente della Repubblica lascia in auto Villa Pajno, unitamente al Consigliere per gli Affari Giuridici e le Relazioni Costituzionali, per recarsi in auto all'Aeroporto di Boccadifalco (corteo: allegato «1»).

13.00

Il Capo dello Stato giunge al Circolo Ufficiali dell'Aeronautica dell'Aeroporto di Boccadifalco, ove è in precedenza convenuti i Rappresentanti del Senato della Repubblica, della Camera dei deputati e della Corte costituzionale, il Ministro dell'Interno, le altre Personalità che si recheranno a Corleone ed il Vice Segretario generale dell'ONU. Spuntino.

13.20

Il Presidente della Repubblica lascia in elicottero l'Aeroporto di Boccadifalco per recarsi a Corleone (sistemazione a bordo dell'elicottero: allegato «2»).
Allegato «2»: sistemazione a bordo dell'elicottero
Elicottero presidenziale: PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, Ministro BIANCO (*), Sen. ROGNONI (**), Prof. FLICK (**), Prof. VERDE (**), Prefetto di Palermo, Cons. SECHI, Min. PURI PURINI, Dott. RUFFO, Dott. ALFONSO (***), Dott. PELUFFO (***), Dott. DONDOLINI, FOX;
Elicottero 1: On. FRATTINI (**), Sen. LA LOGGIA (**), Cons. MALINCONICO (PCM) (**), Dott. SCIARRETTA (**), Dott. DEL RICCIO, Sig. OLIVERIO, Dott. MARASCO, Sig. MIGLIAZZO.
(*) Solo nel volo di andata.
(**) Solo nel volo di ritorno.
(***) Nel volo di ritorno prendono posto nell'elicottero 1.

13.45

L'elicottero presidenziale atterra al campo sportivo di Corleone, ove il Presidente della Repubblica viene ricevuto dal Vice Sindaco. Il Capo dello Stato si trasferisce in auto in Piazza Municipio, unitamente al Ministro dell'Interno, On. Enzo Bianco (corteo: allegato «1»).

13.50

Il Presidente della Repubblica giunge in Piazza Municipio, ove è accolto, alla discesa della vettura, dal Sindaco di Corleone e subito dopo, dai Presidenti del Governo e dell'Assemblea regionale Siciliana, dal Presidente della Camera dei deputati, dal Vice Segretario generale dell'ONU e dal Presidente della Provincia di Palermo, ivi giunti in precedenza. Dopo aver ricevuto il saluto del Presidente del Consiglio Comunale di Corleone, dei componenti la Giunta Municipale ed del Consiglio Comunale, ed essersi intrattenuto con gli alunni delle scuole elementari presenti sotto il Municipio, il Presidente della Repubblica si reca a piedi al Centro Documentazione sulla mafia e sui movimenti antimafia, unitamente alle Autorità che lo avevano accolto. In precedenza hanno raggiunto il Centro Documentazione sulla mafia e sui movimenti antimafia le Autorità giunte in elicottero da Palermo, le Autorità locali ed una rappresentanza di giovani corleonesi. Ha luogo la cerimonia inaugurale del Centro Documentazione sulla mafia e sui movimenti antimafia: momento di raccoglimento in ricordo delle Vittime della mafia; breve discorso del Sindaco, Dott. Giuseppe Cipriani; breve discorso del Presidente della Regione Siciliana, On. Dott. Vincenzo Leanza; discorso del Vice Segretario generale dell'ONU, Prof. Giuseppe Arlacchi; scoprimento di una targa da parte del Vice Segretario generale dell'ONU. Discorso del Presidente della Repubblica. Visita al Centro, nei cui ambienti sono presenti giovani corleonesi.

14.30

Il Presidente della Repubblica si congeda dal Presidente della Camera dei deputati, dal Vice Segretario generale dell'ONU e dalle altre Autorità presenti e prende posto in auto, unitamente al Consigliere per gli Affari Giuridici e le Relazioni Costituzionali, per recarsi al campo sportivo (corteo: allegato «1»).

14.35

Il Capo dello Stato giunge al campo sportivo. Decollo dell'elicottero presidenziale.

15.00

L'elicottero presidenziale atterra all'Aeroporto di Palermo Punta Raisi. Dopo essersi accomiatato dal Prefetto di Palermo e dal Direttore dell'Aeroporto, il Capo dello Stato prende posto a bordo dell'aereo presidenziale.

15.15

Decollo del velivolo presidenziale per Roma (spuntino a bordo).

16.05

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza). Il Presidente della Repubblica prende posto a bordo dell'elicottero presidenziale, unitamente ai Consiglieri per gli Affari Giuridici e le Relazioni Costituzionali e per gli Affari Interni.

16.15

Decollo dell'elicottero presidenziale per il Palazzo del Quirinale.

16.20

Il Capo dello Stato giunge al Palazzo del Quirinale.