Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 19 aprile 2024)

 

sabato
05 aprile 2014

Messaggio del Presidente Napolitano in occasione del convegno del Movimento Federalista Europeo

Comunicato
Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione del convegno dal titolo "Convenzione dei cittadini europei per la Federazione Europea", ha inviato al Segretario Nazionale del Movimento Federalista Europeo, Franco Spoltore, un messaggio: "Ho ricevuto in questi mesi numerose cartoline di cittadini che hanno sottoscritto il vostro appello per una Federazione europea e ne ho apprezzato lo spirito di partecipazione al dibattito sul futuro dell'Unione Europea e in difesa dell'ideale dell'unità politica federale. Sono convinto che il cambiamento che si impone all'Europa deve andare al di là del perseguimento di una nuova stagione di crescita economica. Il punto cruciale è il rilancio dei valori e della visione comune che costituiscono la vera identità dell'Europa: solo così può recuperarsi il sentimento fortemente europeista che ha animato le generazioni dei padri fondatori. E' incoraggiante in questo senso vedere l'impegno di tanti giovani che non si rassegnano a un cinico e distruttivo scetticismo, spesso animato da una cronica disinformazione sull'UE, ma che si appassionano all'unità politica come sola risposta possibile al declino dei nostri paesi. Nulla può farci tornare indietro, ma solo l'impegno dei cittadini può farci avanzare sulla via di nuovi indispensabili sviluppi istituzionali e politici, come propongono con passione i Federalisti europei. E' con questi sentimenti di vicinanza che vi trasmetto i miei più sinceri auguri di buon lavoro".
Roma, 5 aprile 2014
leggi tutto