Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 217.442 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.196 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.083 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.379.618 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 30 luglio 2021)

 

 

Roma
24 Maggio 2021
ore 16.00

Edizione Nazionale delle opere di Aldo Moro

L'edizione digitale delle opere di Aldo Moro, Primo volume
"Gli Anni Giovanili (1932 -1946)"

Presentazione

Organizzato dall'Archivio storico della Presidenza della Repubblica con l'Edizione Nazionale delle opere di Aldo Moro presieduta dal professor Renato Moro e con l'Accademia di studi storici Aldo Moro, l'Incontro si inserisce nel ciclo di iniziative seminariali e didattiche dedicate dall'Archivio storico, già a partire dal 2016, alla figura di Aldo Moro, al suo pensiero, alle sue opere e alle linee politiche della sua azione.


La manifestazione prende spunto dalla pubblicazione del primo volume della edizione digitale delle opere di Aldo Moro, dedicato a "Gli Anni Giovanili (1932 -1946)", curato da Gaetano Crociata e Paolo Trionfini.
L'Edizione nazionale delle opere di Aldo Moro, che prevede la pubblicazione di 8 volumi (in 11 tomi) più una appendice, è stata istituita, con decreto del Ministero dei Beni culturali, a cento anni dalla nascita dello statista. Essa rappresenta un progetto pilota dal punto di vista dell'applicazione della tecnologia digitale alle scienze umane.  Si tratta infatti di un'edizione realizzata interamente su piattaforma digitale, secondo un progetto messo a punto dal Digital Humanities Advanced Research Centre dell'Università di Bologna. Le opere di Moro saranno integralmente leggibili e scaricabili gratuitamente da pc, tablet, smartphone e il formato digitale permetterà di interrogarle in modo selettivo. 


L'Edizione utilizzerà anche un software originale per l'analisi del discorso politico, messo a punto dal Digital Humanities Research Group della Fondazione Bruno Kessler di Trento. L'archiviazione permanente dei dati sarà garantita anche attraverso la collaborazione con le due università di Moro, l'Università di Bari e la Sapienza di Roma. Infine, per quanto riguarda i discorsi e le interviste di Moro, quando l'edizione sarà completata (la ricerca è ancora in corso), essa proporrà, accanto al testo scritto, il corrispondente documento visivo e/o sonoro.


L'Edizione Nazionale permette così di sottolineare il potenziale anche civile della nuova frontiera digitale: essa metterà a disposizione di tutti l'eredità di uno dei padri fondatori della Costituzione e della Repubblica e raggiungerà, con il mezzo digitale, anche le generazioni più giovani, realizzando un ponte indispensabile nella costruzione di un patrimonio di cittadinanza comune. In questo modo l'Edizione nazionale consentirà per così dire di "restituire" integralmente a Moro la sua voce, consentendo agli studiosi e al più vasto pubblico di confrontarsi con ciò che egli ha veramente detto e scritto, al di là dei molti pregiudizi e stereotipi che si sono sedimentati sulla sua figura. Con il suo innovativo apparato storico-critico di tipo digitale, l'Edizione punta a realizzare un nuovo standard nella ricerca nazionale e internazionale su Moro, sulla storia della repubblica, sulla comunicazione politica.


Il primo volume è dedicato agli "Scritti giovanili", quelli che Moro scrisse da dirigente locale e nazionale dell'Azione Cattolica giovanile, universitaria e intellettuale, e che toccano il modo in cui Moro ha sentito e proposto il suo cristianesimo, la sua visione della cultura e dell'università, il fascismo, l'esperienza della guerra, l'impegno dei cattolici nella società, i problemi della difficile ricostruzione del paese e della nuova democrazia dei partiti.


La manifestazione sarà trasmessa in diretta streaming tramite il canale youtube del Quirinale accessibile attraverso la Home Page del Portale storico della Presidenza della Repubblica




Aldo Moro nelle fotografie dell'Archivio storico della Presidenza della Repubblica


1. Il Presidente della Repubblica Antonio Segni con l'on. Aldo Moro e gli altri Ministri durante la cerimonia della firma in occasione del giuramento del I Governo Moro, Palazzo del Quirinale 5 dicembre 1963



2. Il Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat con i nuovi Ministri dopo la cerimonia di Giuramento del III Governo Moro, Palazzo del Quirinale 24 febbraio 1966



3. Il Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat e l'on. Aldo Moro durante la colazione in onore dei Ministri della Difesa dei Paesi della NATO, Palazzo del Quirinale 23 settembre 1966



4. Il Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat con l'on. Aldo Moro, Presidente del Consiglio dei ministri, in occasione della firma del decreto presidenziale di scioglimento dei due rami del Parlamento per fine legislatura e di indizione delle elezioni, Palazzo del Quirinale 11 marzo 1968



5. Il Presidente della Repubblica Giovanni Leone conferisce all'on. Aldo Moro l'incarico per la formazione del nuovo Governo, Palazzo del Quirinale 23 novembre 1974



6. Consultazioni per il nuovo Governo. Il Presidente della Repubblica Giovanni Leone conferisce l'incarico per la formazione del nuovo Governo all'on. Aldo Moro, Palazzo del Quirinale 13 gennaio 1976



7. Presentazione del volume di scritti giovanili di Aldo Moro dal titolo "Aldo Moro alle radici della Democrazia Cristiana". Il Presidente della Repubblica Francesco Cossiga riceve in udienza l'on. Vito Lattanzio, Ministro per il Coordinamento della Protezione Civile e il Prof. Renato Dell'Andro, Giudice della Corte costituzionale, con alcuni docenti ed un gruppo di studenti dell'Università di Bari, Palazzo del Quirinale 26 settembre 1988