Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 249.760 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.910 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 dicembre 2021)

Il Diario storico

 

martedì
27 marzo 2007

Visita del Presidente della Repubblica alle città di Venezia e Treviso (25-27 marzo 2007)

9.10

Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano lasciano in motoscafo l'Hotel Gritti per recarsi alla Questura di Venezia e da qui in auto a Mestre, a Villa Settembrini (cfr. sistemazione a bordo dei motoscafi: all. «1», domenica 25 marzo, ore 18,00).

9.40

Il corteo presidenziale giunge a Mestre, a Villa Settembrini, sede della Fondazione Pellicani. Discesi dalla vettura, il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano sono accolti dal Presidente della Regione, dal Sindaco, dal Presidente della Provincia e dal Direttore Regionale per le attività culturali e spettacolo, Dott.ssa Maria Teresa De Gregorio e dal Dott. Nicola Pellicani. Salendo con l'ascensore, il Capo dello Stato e la Signora Napolitano giungono al primo piano dove ha luogo la cerimonia inaugurale della Fondazione Pellicani. Scoprimento, da parte del Presidente della Repubblica, della targa di intitolazione della sede della fondazione. Brevi interventi del: Dott. Nicola Pellicani; Sindaco di Venezia, Prof. Massimo Cacciari; Presidente della Regione, On. Dott. Giancarlo Galan. Intervento del Presidente della Repubblica.

9.55

Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano, preso congedo dalle Autorità presenti, lasciano Villa Settembrini per raggiungere a piedi, unitamente al Prefetto, al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, con la Consorte, ed ai componenti il Seguito presidenziale, Piazza Ferretto.

10.00

Il corteo presidenziale giunge a Piazza Ferretto. Breve passeggiata.

10.20

Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano prendono posto a bordo dell'auto presidenziale per recarsi alla sede del quotidiano "Il Gazzettino". La vettura presidenziale è seguita da una vettura con a bordo il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, con la Consorte (corteo: all. «1»). Immediatamente prima, i Presidenti della Regione e del Consiglio Regionale, il Sindaco ed il Presidente della Provincia lasciano a loro volta Piazza Ferretto per recarsi alla sede de "Il Gazzettino".
Allegato «1»: corteo
Auto presidenziale (Scorta di Corazzieri in motocicletta): Presidente della Repubblica, Signora Napolitano;
Auto con: Cons. Marra, Signora Marra;
Pulmino: Prof. Guelfi, Cons. Ruffo, Prefetto Nardone (*), Cons. Levi, Cons. Cascella, Prof. Mazzuoli, Dott. Romano, Dott. Di Giannantonio, Sig.ra De Angelis (**), Intendenza (**), Sig. Oliverio (**), Sig. Rossetti (**).
(*) Nei soli trasferimenti a Venezia.
(**) Da Venezia a Mestre e da qui a Treviso.

10.30

Il corteo presidenziale giunge alla sede del quotidiano. Discesi dalla vettura, il Capo dello Stato e la Signora Napolitano sono accolti dal Presidente, dal Vice Presidente e dall'Amministratore Delegato della Società Editrice, Ing. Franco Caltagirone, Ing. Albino Maiore e Dott. Franco Fontana, nonché dal Direttore della testata, Dott. Roberto Papetti e dalla Signora Azzurra Caltagirone. Il Capo dello Stato e la Signora Napolitano vengono quindi accompagnati ad effettuare una breve visita alla redazione, al termine della quale il Direttore rivolge Loro un breve indirizzo di saluto. Risposta del Presidente della Repubblica.

10.55

Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano, preso congedo dalle Personalità presenti, lasciano in auto Mestre per recarsi a Treviso. La vettura presidenziale è seguita da una vettura con a bordo il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, con la Consorte (cfr. corteo: all. «1», ore 10,20).

11.25

Il corteo presidenziale giunge a Treviso in Piazza dei Signori. Alla discesa della vettura il Capo dello Stato e la Signora Napolitano vengono accolti dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale, nel frattempo giunti da Venezia, il Vice Ministro dei Trasporti-Rappresentante del Governo, On. Cesare De Piccoli, dal Sindaco, dal Prefetto e dal Presidente della Provincia di Treviso, On. Giampaolo Gobbo, Dott. Vittorio Capocelli e Sig. Leonardo Muraro. Dopo una breve pausa presso il Caffè "Signore e Signori", il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano, unitamente alle predette Autorità, raggiungono a piedi Palazzo Rinaldi. È altresì presente il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica con la Consorte.

11.45

Il Capo dello Stato e la Signora Napolitano, salendo con l'ascensore al primo piano, raggiungono la Sala Verde, dove sono ad attendere Padre Massimo Rastrelli ed il Direttore de "Il Sole 24 Ore" Dott. Ferruccio De Bortoli (breve pausa per consentire l'applicazione di un microfono). Il Capo dello Stato e la Signora Napolitano fanno quindi ingresso nella Sala degli Affreschi e prendono posto a sedere nelle poltrone Loro riservate rispettivamente sul tappeto tra gli oratori e in platea. Ha inizio l'incontro con gli esponenti del mondo imprenditoriale del Nord-Est (Moderatore Dott. Ferruccio De Bortoli). Indirizzi di saluto del Sindaco e del Presidente della Provincia di Treviso. Interventi: Presidente dell'Associazione Industriali del Veneto, Dott. Andrea Riello; Presidente della Confartigianato del Veneto, Sig. Vendemiano Sartor; Presidente dell'Unioncamere del Veneto, Dott. Federico Tessari; Docente della Facoltà di Economia dell'Università di Padova, Prof. Giovanni Costa; Docente della Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Trieste, Prof. Paolo Feltrin; Prorettore dell'Università di Urbino, Prof. Ilvo Diamanti; Presidente della Fondazione Nord-Est, Prof. Andrea Tomat; Presidente della Regione, On. Dott. Giancarlo Galan. Intervento del Presidente della Repubblica.

13.45

Dopo essersi congedati dalle Autorità presenti, il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano, accompagnati dal Segretario Generale della Presidenza della Repubblica con la Consorte e dal Prefetto di Treviso, lasciano il luogo della cerimonia per recarsi in auto alla Residenza Prefettizia (corteo: all. «6»).
Allegato «6»: corteo
Auto presidenziale (Scorta di Corazzieri in motocicletta): Presidente della Repubblica, Signora Napolitano;
Auto con: Cons. Marra, Signora Marra;
Pulmino: Prof. Guelfi, Cons. Ruffo, Prefetto Capocelli, Cons. Levi, Cons. Cascella, Prof. Mazzuoli, Dott. Romano, Dott. Di Giannantonio, Sig.ra De Angelis (*), Intendenza (*), Sig. Oliverio (*), Sig. Rossetti (*).
(*) Nel solo percorso da Palazzo Rinaldi alla Residenza prefettizia.

13.50

Il corteo presidenziale giunge alla residenza prefettizia. Il Capo dello Stato incontra in un salotto il Poeta Andrea Zanzotto.

14.00

Colazione con Personalità del mondo istituzionale ed imprenditoriale trevigiano. Contemporanea colazione delle Signore nel ristorante "Don Fernando".

16.05

Il Presidente della Repubblica lascia la residenza prefettizia per recarsi all'Aeroporto di Treviso, dove trova ad accogliere il Questore di Treviso, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Comandante della Polizia Stradale, il Comandante dei Vigili del Fuoco ed il Direttore dell'Aeroporto.

16.15

Decollo del velivolo presidenziale.

17.05

Il velivolo presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino.