Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 249.760 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.910 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 dicembre 2021)

Il Diario storico

 

lunedì
12 giugno 2011

Intervento del Presidente della Repubblica all'Assemblea pubblica dell'Unione Industriali di Napoli ed altri impegni in città.

17.40

Il Consigliere per la Stampa e la Comunicazione ed il Capo del Cerimoniale lasciano in auto il Palazzo del Quirinale (Palazzina) per recarsi alla Stazione Roma-Termini (ingresso di Via Marsala, 65).

17.50

Il Presidente della Repubblica, unitamente al Consigliere Direttore dell'Ufficio di Segreteria, lascia in auto il Palazzo del Quirinale (Cortile della Dataria) per recarsi alla Stazione Roma-Termini.

17.55

Il Presidente della Repubblica giunge alla Stazione Termini (ingresso di Via Marsala, 65) dove, alla discesa dalla vettura, viene accolto dall'Amministratore Delegato delle Ferrovie dello Stato, Cav. Lav. Ing. Mauro Moretti. Subito dopo, il Capo dello Stato, unitamente al Consigliere Direttore dell'Ufficio di Segreteria prende posto a bordo della carrozza presidenziale.

18.00

Partenza del treno AV 9521.

19.10

Arrivo alla Stazione di Napoli-Centrale, ad accogliere in forma privata, il Prefetto di Napoli, Dott. Andrea De Martino. Successivo trasferimento in auto, unitamente al Consigliere Direttore dell'Ufficio di Segreteria, a Villa Rosebery. L'auto presidenziale è seguita da una vettura con a bordo il Consigliere per la Stampa e la Comunicazione ed il Capo del Cerimoniale. Pranzo privato. Pernottamento.
Lunedì 13

9.30

Il Presidente della Repubblica, unitamente al Consigliere Direttore dell'Ufficio di Segreteria, lascia in auto Villa Rosebery per recarsi alla sede dell'Accademia Aeronautica di Pozzuoli. L'auto presidenziale è seguita da una vettura con a bordo il Consigliere per la Stampa e la Comunicazione ed il Capo del Cerimoniale.

9.50

Il corteo presidenziale giunge alla sede dell'Accademia Aeronautica dove, alla discesa dalla vettura, il Capo dello Stato viene accolto dal Comandante delle Scuole dell'Aeronautica Militare, Gen. S.A. Pasquale Preziosa e dal Comandante dell'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, Gen. B.A. Umberto Baldi. Dopo aver ricevuto i prescritti onori, il Capo dello Stato riceve il saluto del Presidente dell'Unione Industriali di Napoli, Dott. Paolo Graziano.Trasferimento nella Sala Nesis, ove sono ad attendere i Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale della Campania, Dott. Stefano Caldoro e Dott. Paolo Romano, il Prefetto di Napoli, il Presidente della Provincia di Napoli, On. Luigi Cesaro, il Sindaco di Pozzuoli, Ing. Agostino Magliulo ed i relatori del convegno.Firma dell'albo d'onore. Successivo trasferimento in auto presso l'ingresso della "Manica Lunga", percorrendo la quale e scendendo in ascensore dal quinto al quarto piano, il Capo dello Stato raggiunge la Sala del Teatro. Ingresso in Teatro.

10.00

Inizio dell'Assemblea pubblica dell'Unione Industriali di Napoli sul tema "Una riflessione meridionalista nel 150° anniversario dell'Unità d'Italia".Indirizzi di saluto:- del Comandante dell'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, Gen. B.A. Umberto Baldi (3');- dell'Ambasciatore degli Stati Uniti d'America in Italia, S.E. il Sig. David H. Thorne (7'). Interventi:- del Presidente dell'Unione Industriali di Napoli, Dott. Paolo Graziano (18');- breve filmato (8');- dell'Amministratore Delegato di IPSOS, Dott. Nando Pagnoncelli (12');- dell'Amministratore Delegato di ENI S.p.A., Cav. Lav. Dott. Paolo Scaroni (12');- breve filmato "Le proposte e le azioni dell'Unione Industriale di Napoli per la città metropolitana" (12').

11.50

Il Presidente della Repubblica, dopo aver salutato le Autorità presenti, lascia il Teatro e, salendo con l'ascensore al quinto piano, raggiunge una Sala di rappresentanza, ove incontra il Sindaco di Napoli, On. Avv. Luigi De Magistris. Successivo incontro con le rappresentanze sindacali di Fincantieri.

12.40

Il Capo dello Stato, lascia in auto, unitamente al Consigliere Direttore dell'Ufficio di Segreteria, l'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, per recarsi a Villa Rosebery. L'auto presidenziale è seguita da una vettura con a bordo il Consigliere per la Stampa e la Comunicazione ed il Capo del Cerimoniale.

13.00

Il corteo presidenziale giunge a Villa Rosebery. Colazione privata. Pausa.

16.25

Il Presidente della Repubblica lascia in auto, unitamente al Consigliere Direttore dell'Ufficio di Segreteria, Villa Rosebery per recarsi all'Ospedale Pediatrico Santobono Pausilipon. L'auto presidenziale è seguita da una vettura con a bordo il Consigliere per la Stampa e la Comunicazione ed il Capo del Cerimoniale.

16.30

Il Presidente della Repubblica giunge all'Ospedale Pediatrico Santobono Pausilipon dove alla discesa dalla vettura viene accolto dal Ministro della Salute, Prof. Ferruccio Fazio, dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e Innovazione, On. Prof. Renato Brunetta, dal Direttore Generale dell'Ospedale, Dott.ssa Anna Maria Minicucci e dal Responsabile Nazionale del Progetto "Smart Inclusion", Prof. Vincenzo Raffaelli. Scoprimento di una targa in ricordo della giornata nell'ingresso dell'Ospedale.Successivo trasferimento in ascensore al terzo ed al primo piano per una visita ai reparti. Al termine, il Presidente della Repubblica raggiunge l'Aula della "scuola in ospedale" dove assiste al funzionamento della lavagna didattica multimediale e riceve un dono da alcuni bambini ricoverati. Successivo trasferimento nell'adiacente Sala polifunzionale dove il Capo dello Stato è accolto dall'Arcivescovo di Napoli, S.Em. Rev.ma il Cardinale Crescenzio Sepe, dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale della Campania, dal Sindaco, On. Avv. Luigi De Magistris, dal Prefetto e dal Presidente della Provincia di Napoli e dagli sponsor. Dopo la presentazione del progetto "Smart Inclusion" da parte del Ministro per la Pubblica Amministrazione e Innovazione, il Presidente della Repubblica invia un messaggio di saluto a tutti i bambini ricoverati nei vari ospedali pediatrici in Italia coinvolti nel progetto.

17.20

Il Capo dello Stato, dopo aver preso congedo dalle Autorità presenti, lascia in auto l'Ospedale Pediatrico Santobono Pausilipon, unitamente al Consigliere Direttore dell'Ufficio di Segreteria, per recarsi alla Stazione di Napoli Centrale. L'auto presidenziale è seguita da una vettura con a bordo il Consigliere per la Stampa e la Comunicazione ed il Capo del Cerimoniale.

17.40

Il Presidente della Repubblica giunge alla Stazione di Napoli Centrale dove è accolto dall'Amministratore Delegato delle Ferrovie dello Stato, Cav. Lav. Ing. Mauro Moretti.Dopo aver preso congedo dal Prefetto di Napoli, il Capo dello Stato, unitamente al Consigliere Direttore dell'Ufficio di Segreteria, prende posto a bordo della carrozza presidenziale.

17.50

Partenza del treno AV 9538.

19.00

Arrivo alla Stazione Roma Termini.Successivo trasferimento in auto, unitamente al Consigliere Direttore dell'Ufficio di Segreteria, al Palazzo del Quirinale. L'auto presidenziale è seguita da una vettura con a bordo il Consigliere per la Stampa e la Comunicazione ed il Capo del Cerimoniale.

19.05

L'auto presidenziale giunge al Palazzo del Quirinale (Cortile della Dataria).

IMMAGINI (11)