Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 249.760 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.910 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 dicembre 2021)

Il Diario storico

 

venerdì
10 giugno 2011

Intervento del Presidente della Repubblica, in forma ufficiale, alla celebrazione del 93° anniversario della Festa della Marina ed altri impegni in città.

8.50

I componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto il Palazzo del Quirinale (Palazzina) per recarsi all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza).

9.00

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dal Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, lascia in auto il Palazzo del Quirinale (Cortile della Dataria).

9.25

Il Presidente della Repubblica giunge all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza). Ad accogliere: il Capo del Cerimoniale della Presidenza della Repubblica ed il Comandante dell'Aeroporto. Successiva sistemazione a bordo dell'aereo.

9.30

Decollo dell'aereo presidenziale (F900).

10.15

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Pisa S. Giusto (Area Militare). Disceso dal velivolo il Capo dello Stato viene accolto, in forma privata, dal Prefetto di Pisa, Dott. Antonio De Bonis, e dal Comandante della 46^ Aerobrigata, Gen. B.A. Stefano Fort. Subito dopo, il Presidente della Repubblica lascia in auto, accompagnato dal Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Pisa per recarsi a La Spezia. (Scorta di Corazzieri in motocicletta nell'ultimo tratto)

11.10

Il Capo dello Stato giunge al Molo Mirabello di La Spezia. Ad accogliere: il Ministro della Difesa, il Capo di Stato Maggiore della Difesa ed il Capo di Stato Maggiore della Marina. Successivo imbarco su Nave Argo, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, al Consigliere Militare del Presidente della Repubblica ed al Capo del Cerimoniale, giunti con il corteo presidenziale e contestuali 21 salve di saluto. Rassegna navale con saluto alla voce delle Unità alla fonda. Nel contempo gli altri componenti il Seguito presidenziale vengono accompagnati direttamente nella tribuna presidenziale, ove prendono posto a sedere.

11.25

Il Presidente della Repubblica, sbarcato da Nave Argo, passa in rassegna, unitamente al Ministro della Difesa, al Capo di Stato Maggiore della Difesa, al Capo di Stato Maggiore della Marina ed al Consigliere Militare un reparto schierato con Bandiera e Banda. Nel contempo il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica viene accompagnato al posto a lui riservato sulla tribuna presidenziale. Al termine della rassegna, il Capo dello Stato prende posto sulla tribuna presidenziale ove sono ad attendere i Vice Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, Sen. Rosa Angela Mauro ed On. Prof. Rocco Buttiglione, con i rispettivi Vice Segretari Generali, Dott. Fabio Garella e Dott. Claudio Boccia, il Giudice della Corte Costituzionale, Prof. Avv. Giuseppe Frigo, il Presidente della Regione ed il Vice Presidente del Consiglio Regionale della Liguria, Ing. Claudio Burlando e Sig. Luigi Morgillo, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dott. Gianni Letta, il Sindaco, il Prefetto ed il Presidente della Provincia de La Spezia, Dott. Massimo Federici, Dott. Giuseppe Forlani ed Arch. Marino Fiasella, e le altre Autorità civili e militare invitate. Interventi del: Capo di Stato Maggiore della Marina, Amm. Sq. Bruno Branciforte; Capo di Stato Maggiore della Difesa, Gen. Biagio Abrate; Ministro della Difesa, On. Avv. Ignazio La Russa. Consegna, da parte del Presidente della Repubblica, della Medaglia d'Oro al Merito Civile alla Bandiera di Guerra della Marina Militare. Successivo aviolancio di paracadutisti incursori. Sorvolo di tre elicotteri e di un velivolo AV-8.

12.15

Il Presidente della Repubblica, dopo aver ricevuto i prescritti onori finali da fermo, prende congedo dalle Autorità civili e militari presenti e prende posto a bordo di un veicolo militare scoperto, unitamente al Ministro della Difesa, al Capo di Stato Maggiore della Difesa, al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, al Capo di Stato Maggiore della Marina ed al Consigliere Militare del Presidente della Repubblica e raggiunge il termine del Molo Italia, ove è ormeggiata la nave scuola "Amerigo Vespucci". Nel contempo gli altri componenti il Seguito presidenziale ed il Prefetto di La Spezia raggiungono anch'essi in pulmino la nave scuola "Amerigo Vespucci". Trasferimento a bordo. Firma dell'Albo d'Onore e consegna al Capo di Stato Maggiore della Marina, da parte del Presidente della Repubblica, di una targa celebrativa per il 150° anniversario della costituzione della Marina Militare.

12.40

Il Presidente della Repubblica preso congedo dai Vice Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, dal Ministro della Difesa e dal Rappresentante della Corte Costituzionale, sbarca dalla nave scuola "Amerigo Vespucci" e si imbarca su Nave "Argo", ove nel frattempo sono giunte le altre Personalità previste, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, al Prefetto di La Spezia ed ai componenti il Seguito presidenziale. Successivo trasferimento a Portovenere.

13.15

Arrivo a Portovenere. Disceso dal natante, il Capo dello Stato viene accolto dal Sindaco di Portovenere, Sig. Massimo Nardini, e si reca in un ristorante del borgo. Colazione.

14.10

Il Presidente della Repubblica, preso congedo dal Sindaco di Portovenere, si imbarca su Nave Argo per fare rientro a La Spezia.

14.30

Giunto a La Spezia, il Presidente della Repubblica prende congedo dalle Personalità presenti e lascia in auto, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, il porto per recarsi in Prefettura. In caso di condizioni meteorologiche avverse avrà luogo in un ristorante cittadino di fronte alla Prefettura. Durante il percorso breve sosta in una tensostruttura, ove il Presidente della Repubblica, accolto dal Presidente dell'Autorità Portuale, On. Giovanni Lorenzo Forcieri, incontra i componenti la Comunità portuale. Al termine, rientro in auto Prefettura, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica.

14.50

La vettura presidenziale giunge in Prefettura. Il Capo dello Stato, salendo con l'ascensore, raggiunge l'alloggio di rappresentanza. Pausa.

16.25

Il Capo dello Stato incontra brevemente, in un salotto di rappresentanza, il Sindaco della città, Dott. Massimo Federici.

16.30

Il Presidente della Repubblica incontra, in un salone di rappresentanza, una delegazione dei partecipanti alla XXVII edizione dei Giochi Nazionali Estivi di Special Olympics Italia, manifestazione sportiva a favore della disabilità intellettiva. (Durante l'incontro, avrà luogo la presentazione dell'iniziativa Specyal Olympics da parte del Vice Presidente e di un atleta - 5'). Sono altresì presenti il Presidente della Regione ed il Sindaco della città.

16.45

Il Capo dello Stato incontra, in un salotto di rappresentanza, la Signora Adriana Antoni, figlia dell'ex Sindaco della città.

16.50

Il Presidente della Repubblica incontra, in un salone di rappresentanza, una delegazione di docenti e studenti delle scuole primarie e secondarie che hanno dato vita alle iniziative "Diritto di Cittadinanza" e "Cittadinanza e Costituzione" patrocinato dalla Fondazione Cassa di Risparmio Della Spezia. Sono altresì presenti il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Della Spezia, Avv. Matteo Melley, ed il Dirigente dell'Ufficio Scolastico provinciale della Spezia, Dott.ssa Monica Matano. Saluto del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Della Spezia, Avv. Matteo Melley. (3') Breve indirizzo di saluto di uno studente che ha partecipato all'iniziativa. (2')

17.05

Il Capo dello Stato si reca nella Sala Consiliare del Consiglio Provinciale, ove accolto dai Presidenti della Provincia e del Consiglio Provinciale, saluta i Sindaci della Provincia de La Spezia. Breve indirizzo di saluto del Presidente della Provincia. Risposta del Presidente della Repubblica.

17.15

Il Presidente della Repubblica lascia in auto la Prefettura, unitamente Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, per recarsi in Via Chiodo, ove sosta brevemente dinanzi al monumento dedicato a Giuseppe Garibaldi, restaurato in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia. Sono altresì presenti il Presidente della Regione, il Sindaco, il Prefetto, il Presidente della Provincia giunti con il corteo presidenziale.

17.25

Il Capo dello Stato lascia in auto, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Via Chiodo per recarsi allo stabilimento della Oto Melara.

17.35

Il corteo presidenziale giunge allo stabilimento della Oto Melara, ove il Presidente della Repubblica viene accolto, alla discesa dalla vettura, dal Presidente, dall'Amministratore Delegato e dal Direttore Generale di Finmeccanica, Ing. Francesco Guarguaglini, Ing. Giuseppe Orsi e Dott. Alessandro Pansa, nonché dal Presidente e dall'Amministratore Delegato della Oto Melara, Dott. Giuseppe Cosentino ed Ing. Carlo Alberto Iardella. Breve visita agli impianti. Al termine, il Presidente della Repubblica raggiunge un area dove è convenuta una rappresentanza delle maestranze. Brevi indirizzi di saluto: dell'Amministratore Delegato della Oto Melara, Ing. Carlo Alberto Iardella (4'); di un rappresentante delle maestranze (4'). Risposta del Presidente della Repubblica

18.00

Il Capo dello Stato si congeda dal Presidente della Regione, dal Sindaco, dal Prefetto e dal Presidente della Provincia di La Spezia e dalle altre Personalità presenti e lascia in auto la città, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, per recarsi a Pisa.

18.50

Il Presidente della Repubblica giunge all'Aeroporto di Pisa S. Giusto (Area Militare) e dopo aver ricevuto il saluto del Prefetto di Pisa e del Comandante della 46^ Aerobrigata, prende posto a bordo del velivolo presidenziale.

18.55

Decollo dell'aereo presidenziale (F900).

19.25

Arrivo all'Aeroporto di Ciampino (area di Rappresentanza). Successivo trasferimento in auto del Presidente della Repubblica, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, al Palazzo del Quirinale.

19.55

Arrivo al Palazzo del Quirinale (Cortile della Dataria)

IMMAGINI (24)

Audio Video