Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 50.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 217.442 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 1.416 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.083 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 109 volumi in Biblioteca digitale per un totale di 22.673 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 891.792 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 28 gennaio 2020)

Il Diario storico

 

giovedì
25 maggio 2006

Intervento del Presidente della Repubblica, in forma ufficiale, alla celebrazione della "Giornata dell'Africa", in occasione del 43° anniversario della fondazione dell'Organizzazione dell'Unità Africana, Roma, Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente

10.50

Il Presidente della Repubblica lascia in auto, unitamente al Segretario generale della Presidenza della Repubblica, il Palazzo del Quirinale per recarsi all'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente (corteo: allegato).
Allegato: corteo
Vettura Cerimoniale: Dott. RUFFO, Dott. CASCELLA, Dott. ROMANO;
Vettura presidenziale (scorta di Corazzieri in motocicletta): PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, Segretario generale;
Vettura con: Amb. NIGIDO, Dott. LEVI;
Vettura con: Ufficio Stampa.

11.00

Il Presidente della Repubblica giunge all'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente (Via Aldrovandi, 18/B). Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene ricevuto dal Presidente dell'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente, Prof. Gherardo Gnoli, dal Decano del Corpo Diplomatico Africano, l'Ambasciatore della Repubblica del Camerun, Sig. Michael Tabong Kima, e dal Ministro dell'Agricoltura, dell'Allevamento e della Pesca del Congo - Presidente di turno dell'Organizzazione dell'Unità Africana, S.E. la Sig.ra Jeanne Dambendzet. È altresi presente il Capo del Cerimoniale Diplomatico della Repubblica. Accompagnato dalle predette Personalità, il Capo dello Stato raggiunge una sala della Biblioteca, ove incontra il Presidente della Corte Costituzionale, Prof. Annibale Marini, il Vice Presidente del Senato della Repubblica, Sen. Dott. Mario Baccini, il Segretario di Presidenza-Rappresentante della Camera dei deputati, On. Renzo Lusetti, il Vice Ministro agli Affari Esteri-Rappresentante del Governo, On. Patrizia Sentinelli, ed il Presidente Onorario dell'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente, On. Prof.ssa Tullia Carettoni, ivi in precedenza convenuti. È altresi presente il Segretario generale della Presidenza della Repubblica. I componenti il Seguito presidenziale raggiungono, nel frattempo, direttamente i posti loro riservati nel Salone delle Conferenze. Il Capo dello Stato firma quindi l'Albo d'Onore dell'Istituto. Subito dopo, il Presidente della Repubblica accompagnato dal Presidente dell'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente, Prof. Gherardo Gnoli, raggiunge un'attigua sala, ove effettua una breve visita dell'esposizione di pittura "Abbasso il grigio!", promossa dalla Comunità di Sant'Egidio, illustrata dal fondatore della Comunità, Prof. Andrea Ricciardi e Don Matteo Zuppi, assistente spirituale della Comunità. È altresì presente il Segretario generale della Presidenza della Repubblica. Contemporaneamente, le Personalità che erano ad accogliere nella Sala della Biblioteca raggiungono direttamente i posti loro riservati nel Salone delle Conferenze.

11.10

Al termine della visita della Mostra, il Presidente della Repubblica fa ingresso nel Salone delle Conferenze e prende posto nella poltrona a lui riservata. Ha inizio la cerimonia: indirizzo di saluto del Presidente dell'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente, Prof. Gherardo Gnoli. Interventi: del Decano del Corpo Diplomatico Africano, l'Ambasciatore della Repubblica del Camerun, Sig.Michael Tabong Kima; del Ministro dell'Agricoltura, dell'Allevamento e della Pesca del Congo - Presidente di turno dell'Organizzazione dell'Unità Africana, S.E. la Sig.ra Jeanne Dambendzet (*). Intervento del Presidente della Repubblica.
(*) L'intervento sarà pronunciato in lingua francese e ne verrà assicurata la traduzione simultanea.

12.05

Terminata la cerimonia, il Presidente della Repubblica - accompagnato sino all'uscita dalle stesse Personalità che erano a riceverlo all'arrivo - lascia l'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente per fare rientro in auto al Palazzo del Quirinale, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica (cfr. corteo: vedi allegato, ore 10.50).

12.10

Il Presidente della Repubblica giunge al Palazzo del Quirinale (Palazzina).