Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 19 aprile 2024)

Il Diario storico

 

mercoledì
23 gennaio 1996

Intervento del Presidente della Repubblica a: - Recanati, per una visita al Centro Nazionale di Studi Leopardiani e per la cerimonia di consegna del Premio "Giacomo Leopardi - Una vita per la Poesia"; - Macerata, per la cerimonia inaugurale dell'Anno Accademico 1995-96 dell'Università degli Studi.

14.30

I componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto il Palazzo del Quirinale (Palazzina) per recarsi all'Aeroporto di Ciampino (CAI). (Corteo: allegato "A")

14.45

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signorina Scalfaro, lascia in auto il Palazzo del Quirinale per recarsi all'Aeroporto di Ciampino (CAI).

15.05

Il Presidente della Repubblica giunge all'Aeroporto di Ciampino.

15.15

Decollo dell'aereo presidenziale.

15.50

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Falconara (zona militare), dove il Presidente della Repubblica è accolto dal Prefetto di Ancona e dal Comandante dell'Aeroporto. Il Capo dello Stato prende posto in auto per recarsi, unitamente alla Signorina Scalfaro, a Recanati. Immediatamente prima, i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto l'Aeroporto di Falconara per recarsi a Recanati. (Corteo: allegato "A")

16.30

L'auto presidenziale giunge al Centro Nazionale di Studi Leopardiani in Recanati. Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene ricevuto dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale delle Marche, dal Commissario del Governo per la Regione Marche, dal Prefetto di Macerata, dal Sindaco di Recanati, dal Direttore del Centro e dalla Contessa Anna Leopardi. Sono altresì presenti i componenti il Seguito presidenziale. Visita al Museo Leopardiano didattico-artistico, allestito negli ambienti al piano terra dell'edificio. Al termine della visita al Museo, il Presidente della Repubblica raggiunge - salendo con l'ascensore - il piano di rappresentanza dove, nella Sala Conferenze, incontra i componenti il Consiglio Direttivo del Centro Nazionale di Studi Leopardiani e le Personalità del mondo culturale invitate.

17.15

Dopo essersi congedato dalle Personalità presenti, il Presidente della Repubblica, accompagnato dalle Autorità che lo avevano accolto all'arrivo, raggiunge a piedi il Colle dell'Infinito e, successivamente, il Palazzo Leopardi. Accompagnato dalla Contessa Anna Leopardi e dai suoi familiari, il Presidente della Repubblica visita la casa natale del Poeta e la biblioteca. Successiva visita alla Mostra "Casa Leopardi-Il giovane Giacomo", allestita negli ambienti dell'ex frantoio di Palazzo Leopardi. La mostra, che raccoglie oggetti e documenti che narrano la storia della famiglia e del Poeta, viene illustrata dal Direttore del Centro Nazionale di Studi Leopardiani in Recanati, On. Dott. Franco Foschi.

18.25

Il Capo dello Stato, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto il Palazzo Leopardi per recarsi al Municipio di Recanati. Immediatamente prima, i Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale delle Marche, il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, il Commissario del Governo per la Regione Marche, il Prefetto di Macerata, il Sindaco di Recanati e gli altri componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto il Palazzo Leopardi per recarsi al Comune di Recanati .(Corteo: allegato "A")

18.35

Il Presidente della Repubblica giunge al Palazzo Municipale. Accolto dal Sindaco di Recanati, il Capo dello Stato viene accompagnato, salendo con l'ascensore, nello Studio del Sindaco, dove gli vengono presentati i componenti la Giunta Municipale ed i Capi Gruppo Consiliari. Dopo aver incontrato nello Studio del Sindaco il Rettore dell'Università degli Studi di Urbino, Sen. a vita Prof. Carlo Bo, il Capo dello Stato fa quindi ingresso nella Sala Beniamino Gigli e prende posto nella poltrona centrale della prima fila. Ha inizio la cerimonia di consegna del Premio "Giacomo Leopardi - Una vita per la Poesia":- saluto del Sindaco di Recanati, Dott. Roberto Ottaviani;- intervento del Direttore del Centro Nazionale di Studi Leopardiani, On. Dott. Franco Foschi;- consegna, da parte del Presidente della Repubblica, del Premio Nazionale "Giacomo Leopardi - Una vita per la Poesia" al poeta Mario Luzi;- intervento del Prof. Mario Luzi;- brevi parole del Presidente della Repubblica. Successivo concerto del Duo Bruno e Franco Mezzena.(Programma: allegato "B").

20.10

Il Presidente della Repubblica, dopo essersi congedato dalle Personalità presenti, lascia in auto Recanati, unitamente alla Signorina Scalfaro. Immediatamente prima, il Prefetto di Macerata ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto Recanati. (Corteo: allegato "A")

20.30

Il Presidente della Repubblica giunge all'Hotel "Villa Quiete" di Vallecascia di Montecassiano. Pranzo strettamente privato. Pernottamento. Mercoledì 24

8.40

I componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto l'Hotel "Villa Quiete" per recarsi a Macerata.(Corteo: allegato "A")

8.45

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signorina Scalfaro, lascia in auto l'Hotel "Villa Quiete" per recarsi a Macerata.

9.00

Il Presidente della Repubblica giunge al Duomo di Macerata, dove viene ricevuto dal Prefetto e dal Sindaco di Macerata. Sul sagrato, il Capo dello Stato viene accolto dal Parroco del Duomo. Santa Messa riservata alla comunità universitaria dell'Ateneo maceratese, officiata dall'Amministratore Diocesano, Mons. Giuseppe Orlandoni.

9.45

Al termine del rito, il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signorina Scalfaro, si reca in auto in Prefettura. Subito dopo, il Prefetto ed il Sindaco di Macerata ed i componenti il Seguito presidenziale, lasciano a loro volta in auto il Duomo di Macerata e per recarsi in auto in Prefettura.

9.50

Il Presidente della Repubblica giunge al Palazzo del Governo. Dopo essersi brevemente intrattenuto, nello Studio del Prefetto, con i Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale delle Marche, con il Commissario del Governo per la Regione Marche e con il Sindaco di Macerata, il Capo dello Stato raggiunge, salendo per lo Scalone, il Salone di Rappresentanza della Prefettura, dove ha luogo l'incontro con le Autorità locali ed i Sindaci della provincia. Indirizzo di saluto del Sindaco, Prof. Gian Mario Maulo. Brevi parole di ringraziamento del Capo dello Stato; Presentazione delle Autorità invitate. Rinfresco nelle sale adiacenti.

10.45

Udienza privata ad una rappresentanza della Sezione ANFFAS di Macerata.

11.00

Il Capo dello Stato lascia a piedi il Palazzo del Governo per recarsi, unitamente ai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale delle Marche, al Commissario del Governo nella Regione Marche, al Prefetto ed al Sindaco di Macerata ed agli altri componenti il Seguito presidenziale, all'Università degli Studi di Macerata.

11.05

Il Capo dello Stato giunge all'Università degli Studi, al cui ingresso è accolto dal Rettore, che lo accompagna nell'Aula "Costantino Mortati", dove ha luogo l'incontro con il Senato Accademico.

11.20

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dal Rettore dell'Università degli Studi di Macerata, fa ingresso nell'Aula Magna e prende posto nella poltrona centrale della prima fila. Ha inizio la cerimonia inaugurale dell'Anno Accademico 1995-96 dell'Università degli Studi di Macerata, 706° dalla fondazione:- breve stacco musicale eseguito da un complesso ad archi di studenti universitari;- relazione del Rettore, Prof. Alberto Febbrajo;- intervento di una rappresentante degli studenti, Sig.na Roberta Cecchini;- breve intermezzo musicale;- prolusione del Prof. Roberto Bin, Ordinario di Diritto Costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza, sul tema "Regionalismi e Federalismi: problemi vecchi e nuovi";- parole di ringraziamento del Capo dello Stato.

12.35

Il Presidente della Repubblica, dopo essersi congedato dalle Personalità presenti, lascia l'Aula Magna e raggiunge, accompagnato come all'arrivo, l'ingresso dell'Ateneo. Il Presidente della Repubblica lascia quindi in auto Macerata, unitamente alla Signorina Scalfaro, per un impegno privato.

12.40

I componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto Macerata per recarsi a Falconara.(Corteo: allegato "A")

13.55

Il Presidente della Repubblica giunge all'Aeroporto di Falconara (zona militare), dove viene ricevuto dal Prefetto di Ancona e dal Comandante dell'Aeroporto. Decollo dell'aereo presidenziale.

14.40

Arrivo all'Aeroporto di Ciampino (CAI).