Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 249.760 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.910 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 dicembre 2021)

Il Diario storico

 

giovedì
04 marzo 2004

Visita del Presidente della Repubblica alla città di Como e successivi interventi a Sesto San Giovanni, in occasione della cerimonia celebrativa del 60° anniversario dell'inizio degli scioperi nelle grandi industrie del nord, ed a Milano. Como, Sesto San Giovanni e Milano (2-4 marzo 2004)

9.05

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi lasciano in auto la Prefettura per recarsi allo Stadio Comunale. La vettura presidenziale è seguita da una vettura con il Prefetto di Como ed il Consigliere per gli Affari Interni del Presidente della Repubblica.

9.10

Il corteo presidenziale giunge allo Stadio Comunale. Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi, preso congedo dal Prefetto di Como, prendono posto a bordo dell'elicottero presidenziale, unitamente al Consigliere per gli Affari Interni (in caso di condizioni meteorologiche avverse partenza in auto dal Palazzo del Governo alle ore 8.45). Decollo dell'elicottero presidenziale (A 109) (sistemazione in elicottero: all. «2»).
Allegato «2»: sistemazione in elicottero (Como-Sesto San Giovanni)
Elicottero presidenziale-A109 (3 posti): Presidente della Repubblica, Signora Ciampi, Prefetto RUFFO;
elicottero 1 - SH3D (10 posti): Gen. MOCCI, Dott. LEVI, Dott. ALFONSO, Dott. PELUFFO, Prof. GODART, Pres. MARCHETTA, Prof. MAZZUOLI, Dott. ROMANO, Dott. DEL RICCIO, Dott.ssa SANTINI;
elicottero 2 - AB212 (10 posti): Dott. PASQUALE, Dott.ssa GALIMBERTI, Dott. GAROFALO, Sig.ra DE ANGELIS, Sig.ra MARINI, Sig. IEVA, Sig. ROSSETTI, Sig. OLIVERIO.

8.40

Gli altri componenti il Seguito presidenziale lasciano in pulmino l'hotel Barchetta Excelsior per recarsi ad Alzate Brianza, ove giungono alle ore 9.00, e prendono posto a bordo degli elicotteri per recarsi a Bresso.

9.30

L'elicottero presidenziale atterra all'Aereoclub di Bresso. Discesi dal velivolo, il Capo dello Stato e la Signora Ciampi sono accolti, in forma strettamente privata, dal Prefetto di Milano, Dott. Bruno Ferrante. Subito dopo, il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi lasciano in auto l'Aeroclub per recarsi a Sesto San Giovanni (cfr. corteo: vedi allegato «1», martedì 3 marzo, ore 21,10).

9.50

Il corteo presidenziale giunge a Sesto San Giovanni, in via del Fante. Discesi dalla vettura, il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi sono accolti dal Presidente del Consiglio Regionale, Avv. Attilio Fontana, dal Vice Presidente della Regione, Dott.ssa Tiziana Beccalossi, dal Presidente della Provincia di Milano, Sig.ra Ombretta Colli, e dal Sindaco di Sesto San Giovanni, Sig. Giorgio Oldrini. Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi, accompagnati dalle citate Personalità, dal Prefetto di Milano e dai componenti il Seguito presidenziale, raggiungono quindi a piedi Piazza della Resistenza, ove è accogliere il Comandante del Comando Interregionale Carabinieri, Gen. C.A. Luciano Gottardo. Il Presidente della Repubblica passa quindi in rassegna, accompagnato dal Consigliere Militare, un reparto schierato con bandiera e banda che gli rende i prescritti onori militari. Al termine, il Capo dello Stato raggiunge la rampa antistante il Palazzo Municipale, ove depone una corona d'alloro, portata a spalla da due Corazzieri, sul Monumento alla Resistenza. Sono altresì presenti la Signora Ciampi, le Personalità che erano ad accogliere all'arrivo ed i componenti il Seguito presidenziale.

10.10

Il Presidente della Repubblica fa quindi ingresso nel Palazzo Comunale e, salendo con l'ascensore, raggiunge lo Studio del Sindaco, ove firma con dedica l'Albo d'Onore del Comune di Sesto San Giovanni. Subito dopo, il Capo dello Stato e la Signora Ciampi si trasferiscono nella Sala Consiliare, al cui ingresso è ad accogliere: il Presidente del Consiglio Comunale, Sig.Felice Cagliani, e raggiungono le poltrone Loro riservate. Breve indirizzo di saluto del: Sindaco di Sesto San Giovanni, Sig. Giorgio Oldrini; Presidente cittadino dell'ANPI, Sig.ra Annunziata Cesani. Intervento del Presidente della Repubblica.

11.00

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi, preso congedo dalle Personalità presenti, lasciano in auto il Palazzo Comunale per recarsi alla ex Fabbrica "Ercole Marelli" (cfr. corteo: vedi allegato «1», martedì 3 marzo, ore 21,10).

11.10

Il corteo presidenziale giunge alla ex Fabbrica "Ercole Marelli". Discesi dalla vettura, il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi sono accolti dal Presidente della Fondazione Istituto per la Storia dell'Età contemporanea, On.Giovanni Cervetti, e dal Prof. Luciano Cafagna. Breve visita di una mostra grafica sul tema della Resistenza, curata dalle scolaresche cittadine, delle quali è presente una delegazione. Successivamente, il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi raggiungono le poltrone Loro riservate.

11.20

Ha inizio il Convegno di Studi Storici: "L'Italia alla metà del XX secolo, Conflitto sociale, Resistenza, costruzione di una democrazia" organizzato dalla Fondazione Istituto per la Storia dell'Età contemporanea: intervento del Sindaco di Sesto San Giovanni, Sig. Giorgio Aldrini; presentazione del Convegno da parte dell'On. Giovanni Cervetti; relazione ufficiale del Prof. Luciano Cafagna.

12.20

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi, preso congedo dalle Personalità presenti, lasciano in auto Sesto San Giovanni per trasferirsi a Milano (cfr. corteo: vedi allegato «1», martedì 3 marzo, ore 21,10).

12.40

Il corteo presidenziale giunge alla Prefettura di Milano. Colazione privata. Pausa.

16.00

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi incontrano, in un salotto di rappresentanza, l'Arcivescovo della Diocesi di Milano, S.Em. Rev.ma il Cardinale Dionigi Tettamanzi.

16.45

Il Presidente della Repubblica lascia in auto il Palazzo del Governo, accompagnato dal Prefetto di Milano, per recarsi al cantiere del Teatro Alla Scala. Contemporanea partenza in auto della Signora Ciampi, accompagnata dalle Signore Ferrante e Ruffo e dal Prof. Godart, per recarsi a Palazzo Reale ove visita la Mostra di "van Dick".

16.50

Il corteo presidenziale giunge dinanzi il Teatro alla Scala. Ad accogliere: il Sindaco di Milano, Sig. Gabriele Albertini. Sono altresì presenti il Vice Sindaco ed il Sovrintendente del Teatro. Successiva visita privata al cantiere, illustrata dall'autore del progetto, Arch. Mario Botta, e dal Direttore dei lavori, Ing. Antonio Acerbo.

17.30

Il Capo dello Stato, preso congedo dalle Personalità presenti, lascia in auto il Teatro alla Scala, unitamente al Prefetto di Milano, per recarsi all'Aeroporto di Milano Linate.

17.45

Il corteo presidenziale giunge all'Aeroporto di Linate. Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi, preso congedo dal Prefetto di Milano e dal Direttore dell'Aeroporto, prendono posto a bordo del velivolo presidenziale.

17.50

Decollo dell'aereo presidenziale (A319).

18.50

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza). Il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi lasciano in auto l'Aeroporto di Ciampino per recarsi al Palazzo del Quirinale.

19.15

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi giungono al Palazzo del Quirinale (Palazzina).