Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 12 aprile 2024)

Il Diario storico

 

mercoledì
21 novembre 2001

Interventi del Presidente della Repubblica a: Dogliani, in occasione del 40° anniversario della scomparsa del Presidente Sen. Prof. Luigi Einaudi; Torino, per la cerimonia celebrativa dei 140 anni dell'Unità d'Italia; Novara, per la visita alla città (19-21 novembre 2001)

9.00

Il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi, preso congedo dal Prefetto di Torino, lasciano in auto Torino per recarsi a Novara.

10.15

Il corteo presidenziale giunge alla Prefettura di Novara, al cui ingresso il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi vengono accolti dal Prefetto, Prof. Renato Pisani, ed accompagnati, salendo per lo scalone, nell'alloggio di rappresentanza.

10.30

Il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi incontrano, in un salotto di rappresentanza, il Vescovo di Novara, S.E. Rev.ma Mons. Renato Corti.

10.40

Giungono in Prefettura il Presidente Emerito della Repubblica Sen. Dott. Oscar Luigi Scalfaro, i Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale del Piemonte, il Sindaco, Avv. Massimo Giordano, ed il Presidente della Provincia di Novara, Ing. Maurizio Pagani, che vengono accompagnati in un salotto di rappresentanza.

11.00

Il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi, dopo essersi intrattenuti con le Personalità anzidette, fanno ingresso nel salone della Prefettura e prendono posto nella poltrone loro riservate in pedana. Ha inizio l'incontro con le Autorità istituzionali, politiche, civili e militari locali ed i Sindaci dei Comuni della Provincia di Novara: interventi: del Sindaco di Novara, Avv. Massimo Giordano; del Presidente della Provincia, Ing. Maurizio Pagani; del Presidente della Regione Piemonte, On. Enzo Ghigo. Intervento del Signor Presidente.

12.00

Il Capo dello Stato, accompagnato dalla Signora Ciampi, dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale del Piemonte, dal Sottosegretario per l'Economia, Sen. Dott. Giuseppe Vegas, dal Prefetto, dal Sindaco e dal Presidente della Provincia di Novara, dal Vice Segretario generale della Presidenza della Repubblica e dagli altri componenti il Seguito presidenziale, lascia a piedi la Prefettura per recarsi al Palazzo Comunale (1). Accolto all'ingresso del Palazzo Comunale dal Vice Sindaco, ivi giunto in precedenza, il Capo dello Stato viene accompagnato, salendo per lo scalone d'onore, nello studio del primo cittadino novarese. Firma, con dedica, dell'Albo d'Onore del Comune. Successivamente, il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signora Ciampi, al Sindaco ed alle altre Personalità presenti, si reca nella Sala Consiliare, ove sono in precedenza convenuti i componenti la Giunta ed il Consiglio Comunale: lettura della dedica da parte del Sindaco; breve indirizzo di saluto del Presidente del Consiglio Comunale, Sig. Girolamo La Rocca; saluto del Presidente della Repubblica; presentazione degli Assessori e dei Consiglieri Comunali.
(1) Nella piazza antistante la Prefettura alunni delle classi V della Scuola elementare "De Amicis" di Novara salutano il Presidente della Repubblica e cantano poi l'Inno nazionale.

12.30

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi, dal Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte, dal Prefetto, dal Sottosegretario per l'Economia, Sen. Dott. Giuseppe Vegas, dal Sindaco e dal Presidente della Provincia di Novara, dal Vice Segretario generale della Presidenza della Repubblica e dagli altri componenti il Seguito presidenziale, lascia la Sala Consiliare e, disceso lo scalone, prende posto in auto per recarsi al Sacraro-Ossario della Bicocca (corteo: allegato «2»).

12.40

Il Presidente della Repubblica giunge al Sacrario-Ossario della Bicocca, eretto in ricordo dei Caduti piemontesi e austriaci della Battaglia di Novara, che ebbe luogo il 23 marzo 1849. È presente il Comandante del Comando Interregionale Nord, Magg. Gen. Giancarlo Antonelli. Un picchetto militare d'onore, con trombettiere, rende gli onori. Il Capo dello Stato depone una corona d'alloro, portata a spalle da due Corazzieri, all'interno del Sacrario-Ossario. Silenzio d'ordinanza. Al termine, il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi, prende posto in auto per fare rientro in Prefettura (corteo: allegato «2»).

13.00

Il corteo presidenziale giunge in Prefettura.

13.30

Colazione con gli esponenti del mondo politico, economico e culturale novarese. (Contemporanea colazione della Signora Ciampi in Prefettura con la Consorte del Prefetto, la Dott.ssa Sironi, la Dott.ssa Enoc, la Sig.ra Lavatelli ed il Prof. Leigheb, con al Consorte). Pausa.

16.25

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi, dal Prefetto, dal Vice Segretario generale della Presidenza della Repubblica e dagli altri componenti il Seguito presidenziale, lascia a piedi la Prefettura per recarsi al Teatro Coccia.

16.30

Il Presidente della Repubblica giunge al Teatro Coccia. Accolto nell'atrio del Teatro dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale del Piemonte, dal Sindaco e dal Presidente della Provincia di Novara e dal Presidente della De Agostini, il Capo dello Stato fa quindi ingresso nella sala e prende posto nella poltrona centrale della prima fila. Ha inizio la cerimonia celebrativa del centenario dell'Istituto Geografico De Agostini: saluto del Sindaco, Avv. Massimo Giordano; intervento del Presidente della Fiera del Libro di Torino, Dott. Ernesto Ferrero; intervento dell'Ordinario di Economia Internazionale dell'Università degli Studi di Torino, Prof. Mario Deaglio; filmato sulla storia della De Agostini; intervento del Presidente della De Agostini, Dott. Marco Drago.

17.35

Al termine della cerimonia, il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi, lascia in auto il Teatro Coccia per recarsi alla sede della De Agostini (corteo: allegato «2»).

17.50

Il corteo presidenziale giunge alla sede della De Agostini, ove il Capo dello Stato è accolto dai Vice Presidenti e dal Presidente della Società, sopraggiunto con il corteo presidenziale. Incontro, nella sala d'ingresso, con i componenti il Consiglio d'Amministrazione e gli azionisti della Società. Successiva visita alla sede della Casa Editrice, che si conclude nella Sala Conferenze, ove è allestita una esposizione della produzione editoriale della De Agostini (nel percorso ci si sofferma dinanzi a due targhe in marmo: la prima, collocata nel 1923 ed inaugurata da Vittorio Emanuele III, ricorda l'attività di cartografo svolta da Cesare Battisti per la De Agostini; l'altra, il centenario della Società. Firma dell'Albo d'Onore della Casa Editrice). Nella Sala Conferenze è presente la dirigenza della Società.

18.20

Il Presidente della Repubblica, dopo essersi accomiatato dalle Autorità presenti, dal Presidente della De Agostini e dalle altre Personalità presenti, lascia in auto, unitamente alla Signora Ciampi, la sede della De Agostini per recarsi a Milano (corteo: allegato «2»).

19.20

Il corteo presidenziale giunge all'Aeroporto di Milano-Linate.

19.30

Decollo dell'aereo presidenziale.

20.25

Il velivolo presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza).

20.30

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi, lascia in auto l'Aeroporto di Ciampino per recarsi al Palazzo del Quirinale.

20.50

Il corteo presidenziale giunge al Palazzo del Quirinale.