Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 12 aprile 2024)

Il Diario storico

 

sabato
09 giugno 2001

Intervento del Presidente della Repubblica all'8° Incontro dei Capi di Stato dell'Europa Centrale, Verbania e Stresa (8-9 giugno 2001)

8.45

Incontri bilaterali del Presidente della Repubblica con il Presidente della Repubblica di Croazia e con il Presidente dell'Ucraina.

9.00

I membri delle Delegazioni ufficiali che non presenziano alla riunione di lavoro dei Capi di Stato si trasferiscono in minibus a Villa Taranto.

9.30

Il Presidente della Repubblica e gli altri Capi di Stato si trasferiscono in minibus a Verbania - Villa Taranto. I membri delle Delegazioni ufficiali previsti alla riunione di lavoro ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in minibus, con un successivo corteo, il Grand Hotel delle Isole Borromee per recarsi a Villa Taranto (ingresso Prefettura).

9.55

I Capi di Stato dell'Europa Centrale giungono a Villa Taranto (ingresso dalla Prefettura).

10.00

Riunione di lavoro nella Sala-veranda della Villa. Lo scambio di vedute verte su "I paesi della Grande Europa e la Costituzione europea". I Capi di Stato sono assistiti da due collaboratori.

12.15

Ha termine la riunione di lavoro. Il Presidente della Repubblica e gli altri Capi di Stato ospiti si recano in minibus al Grand Hotel delle Isole Borromee. I membri delle Delegazioni ufficiali che hanno presenziato ai lavori ed i componenti il Seguito presidenziale raggiungono in minibus al Grand Hotel delle Isole Borromee.

13.00

Scambio di vedute sul tema "L'identità culturale europea". Colazione, nella Sala Lago, dei Capi di Stato. In tavoli separati, nella stessa sala, colazione dei collaboratori che hanno presenziato ai colloqui.

13.50

Il Presidente della Repubblica e gli altri Capi di Stato incontrano congiuntamente la stampa nel Salone dei Banchetti del Grand Hotel delle Isole Borromee. Il Presidente della Repubblica illustra brevemente il contenuto e gli esiti dei lavori. I Capi di Stato si accomiatano dal Presidente della Repubblica nella hall dell'albergo. Successive dichiarazioni alla stampa dei singoli Capi di Stato, ciascuno negli spazi riservati alle rispettive Delegazioni all'interno del Grand Hotel. Al termine, i Capi di Stato e le Delegazioni si trasferiscono in auto all'Aeroporto di Milano-Malpensa per il successivo rientro alla volta dei rispettivi Paesi.

14.10

Dopo essersi congedato dal Prefetto e dal Presidente della Provincia di Verbano Cusio Ossola e dal Sindaco di Stresa, il Presidente della Repubblica, accompagnato dal Consigliere Diplomatico, lascia in auto il Grand Hotel delle Isole Borromee per recarsi all'Aeroporto di Milano Malpensa (corteo: allegato «1/C»).
Allegato «1/C»: corteo
Vettura presidenziale: Presidente della Repubblica, Min. PURI PURINI;
Pulmino con: Amm. BIRAGHI, Dott. RUFFO, Dott. LEVI, Dott. ALFONSO, Dott. PELUFFO, Prof. MAZZUOLI, Amb. MORENO, Dott. ROMANO, Min. FELICANI, Dott. DEL RICCIO, Dott. DE FINA, Sig. OLIVERIO.

14.20

Decollo dell'elicottero presidenziale.

15.10

Il corteo presidenziale giunge all'Aeroporto di Milano Malpensa, dove il Capo dello Stato viene ricevuto dal Prefetto di Varese, Dott. Guido Nardone, ed il Direttore dell'Aeroporto, Dott. Francesco Federico.

15.20

Decollo dell'aereo presidenziale.

16.05

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza).

16.10

Decollo dell'elicottero presidenziale.

16.15

Il velivolo presidenziale atterra all'eliporto del Palazzo del Quirinale.