Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 249.760 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.910 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 dicembre 2021)

Il Diario storico

 

mercoledì
23 giugno 1999

Visita del Presidente della Repubblica alla città di Livorno

8.00

Il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi lasciano in auto il Palazzo del Quirinale (Palazzina) per recarsi all'Aeroporto di Ciampino.

8.30

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi giungono all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza) ove sono in precedenza convenuti i componenti il Seguito presidenziale. Decollo dell'aereo presidenziale.

9.00

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Pisa (area militare). Disceso dal velivolo, il Presidente della Repubblica è accolto, in forma strettamente privata, dal Prefetto di Pisa e dal Comandante dell'Aeroporto. Il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi lasciano quindi in auto l'Aeroporto di Pisa per recarsi a Livorno. Immediatamente dopo, i componenti il Seguito presidenziale lasciano l'Aeroporto per recarsi a Livorno (corteo: vedi allegato).
Allegato: corteo
vettura presidenziale (scortata da Corazzieri in motocicletta): PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, SIGNORA CIAMPI:
vettura "A" (*): Vice Presidente del Senato;
vettura "B" (*): Prefetto di Livorno (**), Sindaco di Livorno, Presidente della Provincia;
vettura con: Dott.ssa DECARO, Amm. BIRAGHI (***), Dott. LEVI;
vettura con: Dott. RUFFO, Dott. ALFONSO, Dott. PELUFFO;
vettura con: Cons. TAVORMINA, Prof. MAZZUOLI, Dott. ROMANO.
(*) Nei soli percorsi urbani e da Livorno a Guasticce.
(**) Nel percorso da Livorno a Guasticce, prende posto nella vettura presidenziale.
(***) Nei percorsi dal LEM alla Caserma "Vannucci" e da Livorno all'Aeroporto di Pisa prende posto nella vettura presidenziale.

9.30

Il Presidente della Repubblica giunge a Livorno. Impegno strettamente privato.

9.40

I componenti il Seguito presidenziale giungono in Prefettura.

10.00

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi giungono alla Prefettura di Livorno. Disceso dalla vettura all'ingresso dell'edificio, il Presidente della Repubblica viene accolto dal Vice Presidente del Senato della Repubblica, Sen. Ersilia Salvato, dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale della Toscana, dal Prefetto e dal Presidente della Provincia di Livorno. Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi, salendo con l'ascensore, raggiungono quindi il piano di rappresentanza ove, in un salotto, il Presidente della Repubblica incontra S.E. Rev.ma Mons. Alberto Ablondi, Vescovo di Livorno, e S.E. Rev.ma Mons. Vincenzo Savio, Vescovo Ausiliare di Livorno, ivi in precedenza convenuto. Il Presidente della Repubblica firma, in un salotto, l'Albo d'Onore della Prefettura.

10.20

Il Presidente della Repubblica raggiunge il salone di rappresentanza ove incontra le Autorità della Provincia invitate: saluto del Sindaco di Livorno, Dott. Gianfranco Lamberti; saluto del Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Livorno, Dott. Claudio Frontera; saluto del Presidente della Giunta Regionale della Toscana, Dott. Vannino Chiti; intervento del Presidente della Repubblica.

11.00

Impegno privato in Prefettura.

11.30

Il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi, accompagnati dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale della Toscana, dal Prefetto, dal Sindaco e dal Presidente della Provincia di Livorno nonché dai componenti il Seguito presidenziale lasciano il Palazzo del Governo per recarsi a piedi al Municipio.

11.45

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi giungono al Municipio di Livorno. Accompagnato dal Sindaco, il Presidente della Repubblica si reca nello Studio del primo cittadino ove firma l'Albo d'Onore del Comune. Successivo trasferimento nella Sala Consiliare. Intervento del Sindaco di Livorno, Dott. Gianfranco Lamberti. Risposta del Presidente della Repubblica.

12.25

Il Presidente della Repubblica, dopo aver preso congedo dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale della Toscana, accompagnato dal Prefetto di Livorno, lascia in auto il Municipio, per recarsi a Guasticce (corteo: vedi allegato).

12.45

L'autovettura presidenziale giunge a Guasticce - nell'area industriale ex CMF (Costruzioni Metalliche Finsider) -, nel Comune di Collesalvetti. Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato è accolto dal Sindaco di Collesalvetti e dal Presidente della Società Porto Industriale di Livorno ed accompagnato nei locali della ex mensa aziendale, ove è allestita una mostra fotografica e di diapositive sulla riconversione industriale dello stabilimento: saluto del Sindaco di Collesalvetti, Dott. Nicola Nista; intervento del Sindaco di Livorno, Dott. Gianfranco Lamberti, nella veste di rappresentante dell'ente locale titolare della quota di maggioranza della società che ha rilevato l'area; intervento del Segretario Provinciale della CGIL, Sig. Bruno Picchi; intervento del Presidente della Repubblica.

13.20

Il Presidente della Repubblica, preso congedo dalle Personalità presenti, lascia in auto Guasticce per recarsi a Livorno. I componenti il Seguito presidenziale lasciano a loro volta Guasticce in auto per recarsi alla Prefettura di Livorno (corteo: vedi allegato).

13.40

Il Presidente della Repubblica giunge a Livorno. Colazione in forma strettamente privata.

16.15

Impegno strettamente privato.

17.00

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi giungono in auto a Villa Mimbelli, sede del Museo Civico "Giovanni Fattori", ove sono in precedenza convenuti il Prefetto, il Sindaco ed il Presidente della Provincia di Livorno ed i componenti il Seguito presidenziale. Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato è accolto dal Sindaco ed accompagnato a visitare la Mostra Antologica "Giovanni Fattori", illustrata dal Dott. Dario Matteoni, della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Livorno, Pisa, Lucca e Massa Carrara, già Assessore ai Beni culturali del Comune di Livorno.

17.40

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi, preso congedo dalle Personalità presenti, lasciano in auto Villa Mimbelli (corteo: vedi allegato).

17.45

La vettura presidenziale giunge dinanzi al LEM (Livorno Euro Mediterranea). Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato e la Signora Ciampi, accompagnati dal Sindaco di Livorno e dalle altre Personalità del Seguito presidenziale, raggiungono, salendo per le scale, la Sala Convegni, ove sono ad attendere i componenti il Comitato Scientifico ed il Consiglio d'Amministrazione dell'Istituzione ed una delegazione di giovani studenti livornesi. Intervento del Sindaco di Livorno, nella sua qualità di Presidente del Centro, Dott. Gianfranco Lamberti. Successivo contraddittorio fra il Presidente della Repubblica ed alcuni giovani presenti.

18.20

Il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi preso congedo dalle Personalità presenti, lasciano in auto il LEM (corteo: vedi allegato).

18.25

L'autovettura presidenziale giunge dinanzi alla sede dell'Autorità Portuale. Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato è accolto dal Presidente dell'ente, Sig. Nereo Marcucci, ed accompagnato ad effettuare una visita alla struttura denominata Stazione Marittima. Saluto del Presidente dell'Autorità Portuale di Livorno, Sig. Nereo Marcucci.

19.00

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dal Consigliere Militare, lascia in auto la sede dell'Autorità Portuale per recarsi alla Caserma "MOVM Paolo Vannucci" (corteo: vedi allegato).

19.10

L'auto presidenziale giunge alla Caserma "MOVM Paolo Vannucci". Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato viene accolto dal Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, dal Comandante delle Forze Operative di Proiezione e dal Comandante della Brigata Paracadutisti "Folgore". Il Presidente della Repubblica accompagnato dal Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, dal Consigliere Militare, dal Comandante delle Forze Operative di Proiezione e dal Comandante della Brigata Paracadutisti "Folgore" passa in rassegna i reparti schierati con bandiera e banda. Al termine della rassegna il Capo dello Stato raggiunge la tribuna d'onore e prende posto nella poltrona centrale della prima fila: avio lancio di militari della Brigata Paracadutisti "Folgore"; saluto del Comandante della Brigata Paracadutisti "Folgore", Brig. Gen. Enrico Celentano. Al termine, il Capo dello Stato, dopo aver ricevuto gli onori militari finali da fermo, si reca, unitamente alle Autorità che lo hanno accolto all'arrivo ed ai componenti il Seguito presidenziale, al Circolo Ufficiali per il briefing tenuto dal Comandante delle Forze Operative di Proiezione e dal Comandante della Brigata Paracadutisti "Folgore". Successiva presentazione dei Comandanti di Corpo.

20.10

Il Capo dello Stato preso congedo dalle Autorità presenti, lascia in auto, unitamente al Consigliere Militare, la Caserma "MOVM Paolo Vannucci" per recarsi all'Aeroporto di Pisa (corteo: vedi allegato).

20.30

Il Presidente della Repubblica giunge all'Aeroporto di Pisa (area militare), ove nel frattempo è convenuta la Signora Ciampi. Decollo dell'aereo presidenziale.

21.15

Il velivolo presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza). Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi lasciano in auto l'Aeroporto di Ciampino per recarsi al Quirinale.

21.45

Il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi giungono al Palazzo del Quirinale.