Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 07 giugno 2024)

Il Diario storico

 

lunedì
19 novembre 2001

Interventi del Presidente della Repubblica a: Dogliani, in occasione del 40° anniversario della scomparsa del Presidente Sen. Prof. Luigi Einaudi; Torino, per la cerimonia celebrativa dei 140 anni dell'Unità d'Italia; Novara, per la visita alla città (19-21 novembre 2001)

8.45

Il Vice Segretario generale della Presidenza della Repubblica e gli altri componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto il Palazzo del Quirinale (Palazzina) (pre-corteo: allegato «1»).
Allegato «1»: pre-corteo
Vettura con: Dott.ssa DECARO, Amm. BIRAGHI, Dott. LEVI;
Vettura con: Dott. ALFONSO, Dott. PELUFFO, Dott. DEL RICCIO;
Vettura con: Prof. MAZZUOLI, Dott. ROMANO,Dott. DONDOLINI POLI;
Vettura con: Sig. OLIVERIO, Sig. CAPARSO,Sig. MANCINI.

9.15

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signora Ciampi, lascia in auto la Palazzina per recarsi all'eliporto del Palazzo del Quirinale, dove è in precedenza convenuto il Consigliere per gli Affari Interni. Decollo dell'elicottero presidenziale.

9.25

L'elicottero presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza), ove sono nel frattempo convenuti i componenti il Seguito presidenziale. Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi prendono quindi posto a bordo dell'aereo presidenziale.

9.30

Decollo dell'aereo presidenziale dall'Aeroporto di Ciampino.

10.30

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Levaldigi, ove il Capo dello Stato viene accolto, in forma strettamente privata, dal Prefetto di Cuneo, Dott. Mario Spanu, e dal Direttore dell'Aeroporto, Dott. Franco Abbate. Il Presidente della Repubblica prende quindi posto in auto per recarsi, unitamente alla Signora Ciampi, a Dogliani (corteo: allegato «1»).
Allegato «1»: corteo
Vettura presidenziale (scortata da Corazzieri, in motocicletta): PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, Signora CIAMPI;
Vettura con (*): Presidente della Giunta Regionale del Piemonte;
Vettura con (**): Sott. DELFINO, Prefetto di Cuneo;
Vettura con (*): Presidente della Provincia di Cuneo, Sindaco di Dogliani;
Pullmino del Seguito: Dott.ssa DECARO, Amm. BIRAGHI, Dott. RUFFO, Dott. LEVI, Dott. ALFONSO, Dott. PELUFFO, Prof. MAZZUOLI, Dott. ROMANO, Dott. DONDOLINI POLI, Dott. DEL RICCIO, Sig. OLIVERIO, Sig. CAPARSO.
(*) Prevista nei percorsi dal Cimitero di Dogliani fino a Grinzane Cavour.
(**) Nel percorso da Grinzane Cavour ad Alba, prende posto a bordo della vettura il Prefetto di Cuneo, con la Consorte.

11.10

Il corteo presidenziale giunge dinanzi al Cimitero di Dogliani. Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene ricevuto dal Presidente della Giunta Regionale del Piemonte, On. Enzo Ghigo, dal Sottosegretario di Stato alle Politiche Agricole e Forestali, On. Dott. Teresio Delfino, dal Presidente della Provincia di Cuneo, Dott. Giovanni Quaglia, e dal Sindaco di Dogliani, Sig. Bernardino Chiappella. Sono altresì presenti i parlamentari On. Raffaele Costa e On. Guido Crosetto. Dopo aver incontrato all'ingresso del Cimitero i familiari del Presidente Luigi Einaudi, il Capo dello Stato depone un cuscino di fiori alla tomba dell'illustre Statista.

11.20

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi, lascia in auto il Cimitero per recarsi alla Biblioteca civica Luigi Einaudi (corteo: allegato «1»).

11.25

Il corteo presidenziale giunge in prossimità della Biblioteca Civica Luigi Einaudi. Dopo aver percorso a piedi l'ultimo tratto di strada, il Capo dello Stato fa ingresso nella Biblioteca e prende posto nella poltrona centrale della prima fila.

11.30

Ha inizio la cerimonia commemorativa del Presidente Luigi Einaudi nel 40° anniversario della scomparsa: indirizzo di saluto del Sindaco di Dogliani, Sig. Bernardino Chiappella; intervento dell'On. Dott. Raffaele Costa; discorso commemorativo del Dott. Luca Einaudi. Breve intervento del Capo dello Stato.

11.50

Al termine della cerimonia, il Presidente della Repubblica, dopo aver firmato l'Albo d'Onore del Comune ed aver ricevuto, all'esterno della Biblioteca Civica, il saluto degli Assessori e dei Consiglieri comunali di Dogliani, prende posto in auto, unitamente alla Signora Ciampi, per recarsi a Villa San Giacomo.

11.55

Il corteo presidenziale giunge a Villa San Giacomo, al cui ingresso il Capo dello Stato viene accolto dai familiari Einaudi. Visita alla Biblioteca del Presidente Einaudi.

12.40

Dopo aver preso congedo dai familiari Einaudi, il Presidente della Repubblica lascia in auto Villa San Giacomo per recarsi, unitamente alla Signora Ciampi, a Grinzane Cavour.

13.00

Il corteo presidenziale giunge al Castello di Grinzane Cavour, ove il Presidente della Repubblica è accolto dal Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte, Dott. Roberto Cota, dal Presidente della Commissione Permanente Lavoro e Previdenza Sociale, Sen. Tomaso Zanoletti, dal Sindaco di Grinzane Cavour, Prof. Luigi Cabutto, e dal Presidente del Premio Grinzane Cavour, Prof. Giuliano Soria. Dopo una breve visita agli ambienti situati al piano terra del Castello, ove vengono presentati al Presidente della Repubblica gli invitati alla colazione, ivi in precedenza convenuti, il Capo dello Stato viene accompagnato nella Sala delle Maschere, ove incontra i componenti della Giunta e del Consiglio Comunale di Grinzane Cavour. Breve saluto del Sindaco, Prof. Luigi Cabutto. Successivo breve intervento del Presidente del Premio "Grinzane Cavour", Prof. Giuliano Soria. Risposta del Presidente della Repubblica.

13.20

Colazione in onore del Presidente della Repubblica, nel ristorante del Castello, offerta dal Presidente della Regione Piemonte, On. Enzo Ghigo.

15.15

Il Presidente della Repubblica, dopo essersi congedato dalle Personalità presenti, lascia in auto, accompagnato dalla Sig.ra Ciampi, il Castello di Grinzane Cavour per recarsi ad Alba (corteo: allegato «1»).

15.30

Il Presidente della Repubblica giunge all'Hotel "I Castelli" di Alba. Pausa.

16.30

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi, prende posto in auto per recarsi a Santena (corteo: allegato «1»).

17.15

Il corteo presidenziale giunge al Castello Cavour di Santena. Disceso dalla vettura nel piazzale d'ingresso al Castello, il Presidente della Repubblica viene ricevuto dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale del Piemonte, dal Prefetto di Torino, Dott. Achille Catalani, dal Presidente della Provincia di Torino, Prof.ssa Mercedes Bresso, e dal Sindaco di Santena, On. Benedetto Nicotra. È altresì presente il Comandante del Comando Interregionale Nord, Magg. Gen. Giancarlo Antonelli. All'ingresso della Tomba di Cavour, il Presidente della Repubblica è atteso dal Sindaco di Torino, Prof. Sergio Chiamparino, e dal Presidente della Fondazione Camillo Cavour, Arch. Ippolito Calvi di Bergolo. È presente il Sen. Dott. Furio Gubetti. Picchetto militare d'onore, con trombettiere. Il Capo dello Stato depone quindi una corona d'alloro - portata a spalle da due Corazzieri - alla base della tomba di Cavour. Silenzio d'ordinanza. Al termine, il Presidente della Repubblica, percorso il viale d'ingresso al Castello, visita la Sala Diplomatica, dove incontra i componenti il Consiglio d'Amministrazione ed il Comitato Scientifico della Fondazione Camillo Cavour ed i relatori del convegno scientifico "Camillo Cavour. Agricoltura tra credito ed innovazione", ivi conclusosi nel primo pomeriggio. Sono presenti anche gli invitati al convegno. Saluto del Prof. Giorgio Lombardi, Consigliere d'Amministrazione della Fondazione. Risposta del Capo dello Stato. Successivamente, il Presidente della Repubblica visita gli ambienti del Castello e, nella Sala delle Cacce, incontra la Giunta ed i Capi Gruppo consiliari del Comune di Santena ed alcuni Sindaci dei Comuni conterranei.

17.45

Terminata la visita, il Presidente della Repubblica si congeda, al cancello d'ingresso al Castello, dai Presidenti della Giunta e del Consiglio Regionale del Piemonte, dal Presidente della Provincia di Torino, dal Sindaco di Santena, dal Presidente della Fondazione Camillo Cavour e dalle altre Personalità presenti e prende posto in auto per recarsi, unitamente alla Signora Ciampi, a Torino (corteo: allegato «1»).

18.30

Il corteo presidenziale giunge a Torino presso l'abitazione del Sen. Prof. Norberto Bobbio. Disceso dall'auto dinanzi all'abitazione, il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi raggiungono, salendo con l'ascensore, l'appartamento dove ha luogo l'incontro con il Senatore a vita. Al termine, il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi si recano in auto presso l'abitazione del Prof. Alessandro Galante Garrone, dove si intrattengono con l'illustre storico.

19.20

Il Capo dello Stato e la Signora Ciampi lasciano in auto l'abitazione del. Prof. Alessandro Galante Garrone per recarsi in Prefettura (corteo: allegato «1»).

19.25

L'auto presidenziale giunge in Prefettura. Accolti dal Prefetto di Torino, Dott. Achille Catalani, il Presidente della Repubblica e la Signora Ciampi vengono accompagnati, salendo con l'ascensore, nell'alloggio di rappresentanza. Pranzo privato e pernottamento.