Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 249.760 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.910 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 dicembre 2021)

Il Diario storico

 

mercoledì
12 gennaio 2000

Visita del Presidente della Repubblica nella Regione Sicilia (12-14 gennaio 2000)

14.15

Il Segretario generale della Presidenza della Repubblica, con la Consorte, ed i Componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto il Palazzo del Quirinale (Palazzina) per recarsi all'Aeroporto di Ciampino.

14.45

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi, giunge all'eliporto del Palazzo del Quirinale, ove si trova ad attendere il Consigliere per gli Affari Interni. Decollo dell'elicottero presidenziale.

14.50

L'elicottero presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza), ove sono in precedenza convenuti il Segretario generale della Presidenza della Repubblica, con la Consorte, e gli altri componenti il Seguito presidenziale.

15.00

Decollo dell'aereo presidenziale.

16.00

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Palermo-Punta Raisi, ove il Capo dello Stato viene ricevuto, in forma strettamente privata, dal Presidente della Regione Sicilia, dal Prefetto di Palermo e dal Direttore dell'Aeroporto. Il Capo dello Stato, accompagnato dalla Signora Ciampi, prende quindi posto in auto per recarsi a Palermo (corteo: allegato «1»).
Allegato «1»: corteo
Vettura presidenziale (scorta di Corazzieri in motocicletta): PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, SIGNORA CIAMPI (*);
Vettura con (**): Presidente della Regione;
Vettura con: Cons. GIFUNI (1), Sig.ra GIFUNI (*);
Vettura con: Prefetto della provincia (2);
Pulmino del Seguito: Commissario dello Stato (***), Sindaco (****), Amm. BIRAGHI, Dott. RUFFO, Dott. LEVI, Dott. ALFONSO, Dott. PELUFFO, Cons. TAVORMINA (*****), Prof. MAZZUOLI, Dott. ROMANO, Sig. MANCINI, Addetto Intendenza
(*) A Palermo: la Signora Ciampi, assieme alla Signora Gifuni, lascerà il Centro Accoglienza Padre Nostro con altra autovettura; a Catania: la Signora Ciampi, assieme alla Signora Gifuni, lascerà il Duomo in autovettura.
(**) Prevista in corteo: a Palermo: mercoledì 12, nel solo percorso dall'Aeroporto a Piazza XIII Vittime; giovedì 13, al mattino, nei percorsi da Palazzo d'Orleans a Palazzo delle Aquile e nel pomeriggio, nei percorsi dalla Scuola Media Statale "Padre Pino Puglisi" a Palazzo Steri; a Catania: nel percorso dall'Aeroporto di Fontanarossa in città.
(***) Giovedì 13, al mattino, da Palazzo d'Orleans a Palazzo delle Aquile.
(****) Giovedì 13, al mattino, da Palazzo dei Normanni alla Cattedrale, nel pomeriggio, dalla Scuola Media "Padre Pino Puglisi" a Palazzo Steri.
(*****) Soltanto a Palermo
(1) A Catania, nel tragitto dal Duomo al Rettorato, prende posto a bordo della vettura presidenziale.
(2) A Catania: nel tragitto dall'Aeroporto alla Prefettura.

16.35

Il corteo presidenziale giunge a Palermo, in Piazza XIII Vittime (*). Disceso dalla vettura il Presidente della Repubblica è accolto dal Presidente dell'Assemblea regionale Siciliana, dal Commissario dello Stato per la Regione Sicilia e dal Sindaco e dal Presidente della Provincia Regionale di Palermo. È presente il Comandante del Comando Militare Autonomo della Sicilia. Deposizione di una corona di fiori sul Monumento ai Caduti nella lotta alla mafia. Picchetto d'Onore interforze. Silenzio d'ordinanza. Sono presenti alla cerimonia, oltre le Autorità anzidette, il Presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della mafia, Sen. Ottaviano Del Turco, il Sottosegretario di Stato alla Giustizia Sen. Giuseppe Ayala, il Presidente della Corte di Appello di Palermo, il Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Palermo, il Presidente del Tribunale ed il Procuratore della Repubblica di Palermo e familiari dei Caduti. Successivamente alla deposizione, il Presidente della Repubblica si intrattiene con i familiari dei Caduti presenti.
(*) Le Vittime si riferiscono ad eventi risorgimentali. Il monumento, eretto nel 1987, è dedicato ai Caduti nella lotta alla mafia.

16.55

Dopo essersi congedato dalle Personalità presenti, il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi, lascia in auto Piazza XIII Vittime per recarsi a Villa Pajno, Residenza prefettizia. La vettura presidenziale è seguita da un'auto con a bordo il Prefetto di Palermo ed il Consigliere-coordinatore delle strutture sanitarie della Presidenza della Repubblica. Il Segretario generale della Presidenza della Repubblica, con la Consorte, e gli altri componenti il Seguito presidenziale raggiungono, con il pulmino del Seguito, il Grand'Hotel delle Palme.

17.05

Il Presidente della Repubblica giunge a Villa Pajno.

17.50

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi, lascia in auto Villa Pajno per recarsi a Palazzo dei Normanni (corteo: allegato «1»).

18.00

Il corteo presidenziale giunge a Palazzo dei Normanni (ingresso Deputati). Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato è accolto dal Presidente dell'Assemblea regionale Siciliana ed accompagnato, salendo con l'ascensore, nello Studio presidenziale ove incontra i familiari dell'On. Piersanti Mattarella. Sono presenti il Cardinale Arcivescovo di Palermo, l'Arcivescovo Emerito, Card. Salvatore Pappalardo, il Presidente della Camera dei deputati, il Ministro delle Comunicazioni, il Presidente della Regione, il Presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della mafia, il Commissario di Stato per la Regione Sicilia, il Sindaco, ed il Presidente della Provincia Regionale di Palermo e gli altri oratori della cerimonia, ivi in precedenza convenuti, il Segretario generale della Presidenza della Repubblica, con la Consorte, ed il Prefetto di Palermo. Gli altri componenti il Seguito presidenziale, dopo essere saliti con una successiva corsa dell'ascensore, raggiungono direttamente la Sala dei Vicerè. Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi e dal Presidente dell'Assemblea regionale Siciliana, fa quindi ingresso nella Sala dei Vicerè, prendendo posto nella poltrona centrale della prima fila. Ha inizio la commemorazione dell'On. Piersanti Mattarella, nel ventennale dell'assassinio: intervento del Presidente dell'Assemblea regionale Siciliana, On. Nicola Cristaldi; intervento del Presidente della Regione, On. Angelo Capodicasa; intervento del Prof. Sabino Cassese; intervento del Sen. Prof. Leopoldo Elia.

18.00

Il corteo presidenziale giunge a Palazzo dei Normanni (ingresso Deputati). Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato è accolto dal Presidente dell'Assemblea regionale Siciliana ed accompagnato, salendo con l'ascensore, nello Studio presidenziale ove incontra i familiari dell'On. Piersanti Mattarella. Sono presenti il Cardinale Arcivescovo di Palermo, l'Arcivescovo Emerito, Card. Salvatore Pappalardo, il Presidente della Camera dei deputati, il Ministro delle Comunicazioni, il Presidente della Regione, il Presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della mafia, il Commissario di Stato per la Regione Sicilia, il Sindaco, ed il Presidente della Provincia Regionale di Palermo e gli altri oratori della cerimonia, ivi in precedenza convenuti, il Segretario generale della Presidenza della Repubblica, con la Consorte, ed il Prefetto di Palermo. Gli altri componenti il Seguito presidenziale, dopo essere saliti con una successiva corsa dell'ascensore, raggiungono direttamente la Sala dei Vicerè. Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signora Ciampi e dal Presidente dell'Assemblea regionale Siciliana, fa quindi ingresso nella Sala dei Vicerè, prendendo posto nella poltrona centrale della prima fila. Ha inizio la commemorazione dell'On. Piersanti Mattarella, nel ventennale dell'assassinio: intervento del Presidente dell'Assemblea regionale Siciliana, On. Nicola Cristaldi; intervento del Presidente della Regione, On. Angelo Capodicasa; intervento del Prof. Sabino Cassese; intervento del Sen. Prof. Leopoldo Elia.

19.20

Il Presidente della Repubblica, dopo aver preso congedo dalle Personalità presenti, lascia la Sala dei Vicerè e, accompagnato al piano terra (ingresso principale) dal Presidente dell'Assemblea regionale Siciliana, prende posto in auto, unitamente alla Signora Ciampi, per fare rientro a Villa Pajno (corteo: allegato «1»).

19.35

Il Presidente della Repubblica giunge a Villa Pajno.

20.15

Pranzo privato a Villa Pajno. Pernottamento.

IMMAGINI (13)