Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 249.760 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.910 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 dicembre 2021)

Il Diario storico

 

lunedì
26 novembre 1973

Intervento del Presidente della Repubblica all'Adunanza pubblica a classi riunite dell'Accademia Nazionale dei Lincei per l'inaugurazione dell'anno accademico 1973-74

11,00

Il Capo dello Stato giunge a Palazzo Corsini da Castelporziano dove, ai piedi dello scalone d'onore, sono a riceverlo i Rappresentanti della Camera, del Senato, del Governo e della Corte costituzionale, il Sindaco ed il Prefetto di Roma. Sono altresì ad attendere il Presidente della Repubblica il Presidente dell'Accademia Nazionale dei Lincei ed i componenti del seguito, giunti in precedenza, ciascuno con i propri mezzi. Dopo aver incontrato i componenti del Consiglio di Presidenza dell'Accademia, il Presidente della Repubblica fa ingresso nella Sala della Biblioteca Accademica e prende posto nella poltrona centrale della prima fila, avendo a destra ed a sinistra le principali Autorità secondo l'ordine delle precedenze. Ha quindi inizio la cerimonia:
- breve indirizzo di saluto del Presidente dell'Accademia dei Lincei che dichiara quindi aperto l'Anno Accademico;
- discorso dell'Accademico Prof. Giulio Supino sul tema "I problemi di Venezia".

11,45

Terminata la cerimonia, il Presidente della Repubblica viene accompagnato all'uscita dalle stesse Autorità che si trovavano a riceverlo e lascia il Palazzo Corsini per recarsi al Quirinale. I componenti del seguito lasciano successivamente il Palazzo Corsini, senza formare corteo.