Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 19 aprile 2024)

 

martedì
03 ottobre 2000

Messaggio del Presidente Ciampi al Presidente della Repubblica di Germania Rau in occasione del decennale dell'Unificazione

 
COMUNICATO
IL Presidente DELLA REPUBBLICA CARLO AZEGLIO CIAMPI HA INVIATO
AL Presidente DELLA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA, JOHANNES RAU,
IL SEGUENTE MESSAGGIO:
"L'UNIFICAZIONE FU UN EVENTO FONDANTE DELL'EUROPA OLTRE CHE
DELLA GERMANIA. CON QUESTO SPIRITO MI È GRADITO FARLE
PERVENIRE, IN OCCASIONE DEL GIORNO DELLA RIUNIFICAZIONE, A NOME DEL
POPOLO ITALIANO E MIO PERSONALE, SENTIMENTI DI AMICIZIA E FERVIDI
AUGURI PER IL PROSPERO AVVENIRE DEL POPOLO TEDESCO. "IL NOSTRO
DIALOGO PER IL RAFFORZAMENTO DELL'AMICIZIA ITALO-TEDESCA E
DELL'UNITÀ EUROPEA È STATO INTENSO. MI SEMBRA CHE NE
EMERGANO ALCUNI PRIMI RISULTATI. "LO SLANCIO DELL'IMPEGNO COMUNE,
LA STESSA STIMA E AMICIZIA FRA DI NOI INCORAGGIANO A PROSEGUIRE IL
CAMMINO INTRAPRESO. "SONO SICURO CHE NEI PROSSIMI MESI AVREMO NUOVE
OPPORTUNITÀ PER APPROFONDIRE LA NOSTRA CONVERGENTE
RIFLESSIONE SUL TEMA DELLA COSTITUZIONE EUROPEA: UN TRAGUARDO
ESSENZIALE AL CONSOLIDAMENTO DELLA COSTRUZIONE EUROPEA. "NEL VIVO
RICORDO DEI NOSTRI COLLOQUI A BERLINO, A AGRIGENTO E A LIPSIA, SONO
LIETO DI FORMULARE ANCHE A NOME DI MIA MOGLIE, I VOTI AUGURALI PER
IL BENESSERE DELLA SUA PERSONA E DELLA GENTILE SIGNORA
CHRISTINA."
ROMA, 3 OTTOBRE 2000
leggi tutto