Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 50.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 217.442 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 1.416 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.083 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 109 volumi in Biblioteca digitale per un totale di 22.673 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 893.917 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 23 giugno 2020)

 

 

Segreteria presidenziale (1948-1980)


Descrizione del contenuto

La Segreteria presidenziale, che opera dal 1948 al 1980, svolge un complesso di attribuzioni a supporto di attività dirette del Presidente, come la trattazione del carteggio presidenziale, successivamente affidata a uffici di segreteria, e di attività attinenti alle petizioni e istanze dei cittadini, alla beneficenza, ai patronati e premi e alle onorificenze. Da queste attività derivano tre fondamentali settori che, nel 2008, confluiranno nel Servizio rapporti con la società civile: Petizioni e istanze (ora Istanze), Beneficenza poi interventi assistenziali (ora Contributi sociali e assistenziali) e Patronati e premi (ora Adesioni presidenziali). Le attribuzioni sulle Onorificenze motu proprio, invece, nel 1980 passano alla Segreteria poi Gabinetto del Segretario generale, mentre la trattazione delle Onorificenze (escluse quelle motu proprio) passano all'Ufficio solidarietà sociale nell'ambito del Servizio cerimoniale e rappresentanza; nel 1985 anche queste ultime passano al Gabinetto del Segretario generale, vedi Servizio di Gabinetto del Segretario generale, Archivio generale, Onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Solo per due anni (1955-1957) sono affidate alla Segreteria presidenziale le competenze in materia di grazie, poi trasferite all'Ufficio per i rapporti con il Parlamento e il Governo, ove passeranno anche, nel 1965, le competenze in materia di ricorsi straordinari al Capo dello Stato, che le erano state pure conferite nel 1955.
Le serie Petizioni e istanze comprendono fascicoli intestati a cittadini o enti che presentano istanza al Presidente della Repubblica per segnalare situazioni che richiedono soluzioni da parte di pubbliche istituzioni, per ottenere posti di lavoro o facilitazioni per la casa; esposti; richieste varie; pubblicazioni; richiesta di fotografie. Ad ogni istanza viene data risposta e, se necessario, la richiesta è inoltrata all'ufficio competente. I documenti compresi tra il 1980 e il 1985 si riferiscono alle onorificenze non motu proprio del settennato Pertini.


Soggetto produttore

SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA, Segreteria presidenziale

1 fasc.

4090 buste

1 regg.