Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 49.538 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 357 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 184.277 fotografie; 1.416 audiovisivi; 12.012 complessi archivistici; 6.523 discorsi e interventi; 5.249 atti firmati; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 109 volumi in Biblioteca digitale per un totale di 22.673 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 762 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 786.871 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 23 luglio 2019)

 

 

23 febbraio 2018

"La responsabilità dell'architetto tra modernità urbana ed eredità della città storica". Conferenza dell'architetto Mario Botta, promossa dall'Accademia di architettura di Mendrisio. Il tema della Conferenza prende spunto dal volume su Giuseppe Mazzariol e l'idea di Venezia, edito dalla veneziana Fondazione Querini Stampalia nel 2014.

Roma - Palazzo Sant'Andrea

La Conferenza si svolge presso l'Archivio Storico della Presidenza della Repubblica, cui è affidata la missione di conservare e promuovere la memoria e il patrimonio culturale della Istituzione. Nella concezione di Mario Botta, dal 2017 Presidente del Comitato Scientifico che sovrintende alle Scuderie del Quirinale, l'architettura usa la forza della memoria e la lega alle condizioni di spazio e di tempo proprie della contemporaneità.