Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 44.350 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 357 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 168.294 fotografie; 11.436 complessi archivistici; 6.523 discorsi e interventi; 5.249 atti firmati; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 109 volumi in Biblioteca digitale per un totale di 22.673 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 762 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 780.000 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 25 febbraio 2019)

 

 

22 maggio 2018

Presentazione del volume "Tenebra Luminosissima. Sant'Ivo tra fede e ragione" di Luca Ribichini edito da Sapienza Università Editrice nel 2017.

Roma - Palazzo Sant'Andrea

L'incontro di studio, promosso dalla Università di Roma Sapienza, dalla Facoltà di Architettura della Università di Roma Sapienza e dall'Archivio storico della Presidenza della Repubblica, è stato organizzato quale iniziativa rivolta alla cultura architettonica della città rappresentata dalle facoltà e dipartimenti di architettura, da diverse generazioni di architetti, da studenti e studiosi.
Il volume, che reca una indagine svolta attraverso una meticolosa attività di "ristudio e rivisitazione critica" dell'Operato di Francesco Borromini, è esplicitamente collegato all'impegno dell'Archivio storico nella valorizzazione del legame che unisce il presente al passato e alla sua memoria. L'Archivio storico conserva infatti, collegate da un nesso diacronico, le memorie documentarie dei Presidenti della Repubblica e del Palazzo del Quirinale. Un complesso monumentale - il Quirinale - che è stato, nel corso dei secoli, residenza di Papi, Sovrani e Presidenti della Repubblica, ed è ancora oggi espressione tangibile, tra le più significative, della relazione tra storia e memoria - di Roma-città capitale e del nostro Paese -, in ragione della sua qualità di residenza ufficiale della suprema magistratura dell'Italia repubblicana.