Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 07 giugno 2024)

 

sabato
21 dicembre 2002

Dichiarazione alla stampa del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi in occasione della inaugurazione della sala "Santa Cecilia" dell'Auditorium Parco della musica

Questo magnifico Auditorium deve essere un vanto per tutti gli italiani. E questo concerto dell'Accademia di Santa Cecilia lo ha esaltato con una qualità musicale straordinaria di cui ringraziamo il Maestro Chung.
E' un'opera bellissima che riesce a fondere tradizione e modernità, lavoro artigianale di altissimo livello e soluzioni tecnologiche che guardano al futuro. Di questo dobbiamo ringraziare tutti coloro che qui hanno lavorato guidati da Renzo Piano e l'Amministrazione della città.
E' un'opera che esalta la missione culturale della capitale d'Italia che sta crescendo sempre più come centro internazionale di produzione artistica dalla musica al cinema, alle arti figurative.
Ho visto che fuori da questa sala Santa Cecilia c'è anche un grande parco dove le famiglie potranno portare i loro bambini a giocare e a due passi ci sono la mostra con gli affreschi di Pompei e quella dedicata agli strumenti musicali.
Insomma, questo è un tempio della musica, ed è anche un luogo aperto agli italiani di tutte le età che spero presto verranno a vederlo e soprattutto a viverlo.
leggi tutto