Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 50.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 217.442 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 1.416 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.083 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 109 volumi in Biblioteca digitale per un totale di 22.673 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 891.792 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 28 gennaio 2020)

Il Diario storico

 

martedì
20 giugno 2006

Visita del Presidente della Repubblica alla città di Napoli ed intervento, in forma ufficiale, alla cerimonia del 232° anniversario di fondazione della Guardia di Finanza (19-21 giugno 2006)

9.15

I componenti il Seguito presidenziale si recano, in auto, in Piazza Plebiscito. Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano lasciano in auto Villa Rosebery per recarsi in Piazza Plebiscito (scorta di Corazzieri in motocicletta). La vettura presidenziale è seguita da un'auto con a bordo il Segretario generale della Presidenza della Repubblica con la Consorte e preceduta da un'auto con a bordo il Capo del Cerimoniale della Presidenza della Repubblica ed il Consigliere del Presidente della Repubblica per gli Affari Interni.

9.45

Il corteo presidenziale giunge in Piazza Plebiscito. Alla discesa dalla vettura, il Capo dello Stato viene accolto dal Comandante Interregionale dei Carabinieri "Ogaden", Gen. C.A. Massimo Cetola, e dal Consigliere Militare del Presidente della Repubblica. La Signora Napolitano ed il Segretario generale della Presidenza della Repubblica con la Consorte vengono accompagnati al termine dello schieramento. Il Presidente della Repubblica passa quindi in rassegna, unitamente al Consigliere Militare, un reparto schierato con bandiera e banda. Al termine dello schieramento, il Capo dello Stato e la Signora Napolitano incontrano il Presidente della Regione Campania, On. Dott. Antonio Bassolino, il Presidente del Consiglio Regionale della Campania, On. Sandra Lonardo Mastella, il Sindaco di Napoli, On. Rosa Iervolino Russo, il Prefetto di Napoli, Dott Renato Profili ed il Presidente della Provincia di Napoli, Dott. Riccardo Di Palma.

9.50

Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano, unitamente alle Autorità presenti, si recano a piedi a Palazzo Reale.

9.55

Il Capo dello Stato e la Signora Napolitano giungono a Palazzo Reale e, dopo essere saliti con l'ascensore, si recano nell'anticamera della sala del Trono, dove incontrano le Autorità e le Personalità in precedenza designate. Successivamente, mentre le predette Autorità e Personalità si recano a prendere posto nel Teatro di Corte, il Capo dello Stato e la Signora Napolitano incontrano il Preside, Prof. Alberto De Vico, ed una delegazione di studenti del Liceo Umberto I di Napoli.

10.30

Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano fanno ingresso nel Teatro di Corte e prendono posto nelle poltrone Loro riservate nella prima fila. Ha inizio l'incontro con le autorità Politiche, Civili, Religiose e i Sindaci della Provincia di Napoli. Interventi: del Sindaco di Napoli, On. Avv. Rosa Iervolino Russo (dopo la lettura della dedica apposta dal Presidente della Repubblica sull'Albo d'Onore del Comune); del Presidente dell'Amministrazione Provinciale, Dott. Riccardo Di Palma; del Presidente della Regione Campania, On. Antonio Bassolino. Intervento del Presidente della Repubblica.

11.30

Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano, accompagnati dal Ministro della Giustizia, Sen. Dott. Clemente Mastella, dal Presidente della Regione Campania, dal Presidente del Consiglio Regionale della Campania, dal Sindaco di Napoli, dal Prefetto di Napoli e dal Presidente della Provincia di Napoli, lasciano, scendendo per lo scalone, Palazzo Reale e si trasferiscono a piedi al Palazzo del Governo.

11.35

Giunto al Palazzo del Governo, il Capo dello Stato si congeda dalle citate Personalità e si reca, unitamente al Ministro della Giustizia, al Segretario generale della Presidenza della Repubblica, al Prefetto di Napoli, al Consigliere del Presidente della Repubblica per gli Affari Interni ed al Consigliere del Presidente della Repubblica per gli Affari dell'Amministrazione della Giustizia, salendo con l'ascensore al terzo piano, in una sala di rappresentanza, dove sono in precedenza giunti i partecipanti all'incontro con il Coordinamento interforze allargato alle Autorità Giudiziarie. La Signora Napolitano, accompagnata dalla Signora Marra e dalla Signora Profili, segue un programma privato. Nello stesso tempo, i componenti il Seguito presidenziale lasciano, in auto, Piazza Plebiscito.

11.40

Ha inizio l'incontro del Capo dello Stato con il Coordinamento interforze allargato alle Autorità Giudiziarie.

12.30

Il Presidente della Repubblica lascia in auto il Palazzo del Governo, unitamente alla Signora Napolitano, per recarsi, in forma strettamente privata, presso l'abitazione dell'ex Sindaco di Napoli, Prof. Maurizio Valenzi, in Via Alessandro Manzoni, 131. Subito dopo, il Segretario generale della Presidenza della Repubblica e la Consorte lasciano in auto il Palazzo del Governo per far rientro a Villa Rosebery.

12.40

La vettura presidenziale giunge presso l'abitazione del Prof. Maurizio Valenzi.

13.00

Il Capo dello Stato e la Signora Napolitano lasciano l'abitazione del Prof. Valenzi per far rientro in auto a Villa Rosebery.

13.10

La vettura presidenziale giunge a Villa Rosebery.

13.45

Colazione privata. Pausa.

16.15

Incontro con l'ex Presidente della Repubblica Francese e della Convenzione Europea, S.E. il Signor Valéry Giscard d'Estaing e Consorte.

17.00

Il Capo dello Stato e la Signora Napolitano lasciano in auto Villa Rosebery per recarsi in Via San Pietro a Maiella. La vettura presidenziale è seguita da un'auto con a bordo il Segretario generale della Presidenza della Repubblica con la Consorte e da una seconda vettura con a bordo il Consigliere del Presidente della Repubblica per le Relazioni Esterne e preceduta da un'auto con a bordo il Capo del Cerimoniale della Presidenza della Repubblica ed il Consigliere del Presidente della Repubblica per gli Affari Interni.

17.15

Il corteo presidenziale giunge in Via San Pietro a Maiella. Alla discesa della vettura, il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano vengono accolti dal Presidente della Regione Campania, dal Presidente del Consiglio Regionale della Campania, dal Sindaco di Napoli, dal Prefetto di Napoli e dal Presidente della Provincia di Napoli e si trasferiscono, a piedi, alla Libreria Colonnese, in Via San Pietro a Maiella, 33.

17.20

Il Capo dello Stato e la Signora Napolitano giungono alla Libreria Colonnese dove sono ad attendere i titolari, con i quali si intrattengono brevemente.

17.40

Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano si trasferiscono a piedi alla Libreria Guida, in Via Port'Alba, 20/23.

17.45

Il Capo dello Stato e la Signora Napolitano giungono alla Libreria Guida dove è ad attendere il titolare, con il quale si intrattengono brevemente.

18.00

Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano si trasferiscono a piedi a Palazzo Filomarino, in Via Benedetto Croce, 12.

18.05

Giunti a Palazzo Filomarino, il Capo dello Stato e la Signora Napolitano vengono accolti dal Presidente della Fondazione "Biblioteca Benedetto Croce", Signora Silvia Croce, e dal Presidente dell'Istituto Italiano di Studi Storici, Prof. Natalino Irti. Sono altresi presenti il Segretario generale Onorario della Presidenza della Repubblica e la Signora Gifuni.

18.10

Il Presidente della Repubblica e la Signora Napolitano, dopo essere saliti con l'ascensore al secondo piano, visitano la sede della Fondazione ed incontrano, nello studio di Benedetto Croce, i familiari dell'illustre Statista ed i membri della Fondazione. Successivamente, il Capo dello Stato e la Signora Napolitano fanno ingresso nell'adiacente sede dell'Istituto Italiano di Studi Storici dove, dopo una breve visita, si intrattengono brevemente in un salotto con gli esponenti delle due Istituzioni.

18.35

Il Capo dello Stato e la Signora Napolitano, dopo aver raggiunto a piedi Piazza del Gesù, si congedano dalle Autorità presenti e fanno rientro in auto a Villa Rosebery. La vettura presidenziale è seguita da un'auto con a bordo il Segretario generale della Presidenza della Repubblica con la Consorte e da una seconda vettura con a bordo il Consigliere del Presidente della Repubblica per le Relazioni Esterne e preceduta da un'auto con a bordo il Capo del Cerimoniale della Presidenza della Repubblica ed il Consigliere del Presidente della Repubblica per gli Affari Interni.

18.55

Il corteo presidenziale giunge a Villa Rosebery. Pausa.

20.20

Giungono a Villa Rosebery le Personalità invitate al pranzo che, accolte da Funzionari del Cerimoniale della Presidenza della Repubblica, vengono accompagnate nella Grande Foresteria.

20.30

Pranzo. Al termine, il Capo dello Stato e la Signora Napolitano si congedano dagli ospiti che lasciano Villa Rosebery. Pernottamento.