Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 249.760 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.910 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 dicembre 2021)

Il Diario storico

 

lunedì
09 maggio 2011

Giorno della Memoria dedicato alle vittime del terrorismo

9.15 - 9.50

Giungono al Palazzo del Quirinale (ingresso a piedi da Porta Principale) i designati a ricevere le medaglie commemorative del Giorno della Memoria dedicato alle vittime del terrorismo con i rispettivi accompagnatori, i Prefetti delle città di residenza dei designati a ricevere le medaglie, i Presidenti delle Associazioni dei familiari vittime del terrorismo e gli studenti vincitori di borse di studio in favore dei familiari delle Vittime di atti di terrorismo e della criminalità organizzata che, salendo per lo Scalone d'Onore (lato opposto Ufficio Affari Militari), vengono accompagnati nel Salone delle Feste.

10.05

Il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica giunge in auto in Vetrata, dove viene accolto da un Funzionario del Cerimoniale ed accompagnato, salendo con l'ascensore, nella Sala dei Parati Piemontesi.

10.10

Giunge al Palazzo del Quirinale (ingresso in auto da Porta Principale - Vetrata) il Ministro dell'Interno, On. Roberto Maroni, il quale, accolto da un Funzionario del Cerimoniale, viene accompagnato, salendo con l'ascensore, nella Sala dei Parati Piemontesi, dove è accolto dal Segretario Generale. Successivo ingresso nel Salone delle Feste. Indirizzo di saluto del Ministro dell'Interno, On. Avv. Roberto Maroni. Ha quindi luogo, dopo la lettura delle motivazioni, la consegna, da parte del Ministro dell'Interno, assistito dal Segretario Generale, delle medaglie commemorative del Giorno della Memoria dedicato alle vittime del terrorismo.

9.50 - 10.30

Giungono al Palazzo del Quirinale (ingresso a piedi da Porta Principale) gli invitati alla cerimonia che, salendo per lo Scalone d'Onore (lato opposto all'Ufficio per gli Affari Militari), raggiungono il Salone dei Corazzieri.

10.45

Giungono al Palazzo del Quirinale (ingresso in auto da Porta Principale - Scalone d'Onore lato Ufficio Affari Militari) il Presidente del Senato della Repubblica, Sen. Renato Giuseppe Schifani, il Presidente della Camera dei Deputati, On. Gianfranco Fini, il Giudice Anziano della Corte Costituzionale, Prof. Paolo Maddalena, con i relativi Segretari Generali, il Ministro della Giustizia, On. Avv. Angelino Alfano, il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, On. Giancarlo Galan e il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dott. Gianni Letta, il Presidente della Commissione Parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della mafia ed altre associazioni criminali, anche straniere, Sen. Giuseppe Pisanu, e il Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, On. Michele Giuseppe Vietti, i quali, discesi dalle vetture, vengono accompagnati, salendo per lo Scalone d'Onore, nella Sala di Rappresentanza, dove sono ad attendere il Ministro dell'Interno, On. Roberto Maroni e i Presidenti delle Associazioni delle vittime del terrorismo, ivi giunti in precedenza. Alla stessa ora, i Vice Segretari Generali, i Consiglieri ed i Consulenti del Presidente della Repubblica raggiungono autonomamente il Salone dei Corazzieri dove prendono posto a sedere.

10.50

Il Presidente della Repubblica giunge alla Sala della Serra, dove è in precedenza convenuto il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, il Capo del Cerimoniale della Presidenza della Repubblica, l'Aiutante di Campo e il Comandante del Reggimento Corazzieri e si reca nella Sala di Rappresentanza, ove incontra le Personalità sopra elencate. Nel contempo, la Signora Napolitano e la Signora Marra raggiungono il Salone dei Corazzieri.

11.00

Il Presidente della Repubblica, unitamente alle predette Personalità, fa ingresso nel Salone dei Corazzieri, dove prende posto in platea.Inizio della cerimonia e introduzione da parte del conduttore, Dott. Eugenio Occorsio (5'):- presentazione da parte del Presidente della Corte Suprema di Cassazione, Dott. Ernesto Lupo, del volume "Nel loro segno", realizzato dal Consiglio Supremo della Magistratura e dedicato ai magistrati vittime del terrorismo e della criminalità organizzata (5');- il Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Dott. Michele Vietti e il Presidente della Corte di Cassazione, Dott. Ernesto Lupo, consegnano al Capo dello Stato la prima copia del volume "Nel loro segno";- lettura, da parte del Dott. Eugenio Occorsio di una pagina tratta da scritti di Vittorio Bachelet (5');- testimonianza della Signora Carmelina Di Roma, sorella di Ciriaco Di Roma, vittima appartenente alla Polizia di Stato (2');- testimonianza del Signor Massimo Deiana, figlio di Antonio Deiana, vittima appartenente all'Arma dei Carabinieri (2');- testimonianza del Signor Giuseppe Cinotti, figlio di Raffaele Cinotti, vittima appartenente alla Polizia Penitenziaria (2');- testimonianza della dr.ssa Francesca Marangoni, figlia di Luigi Marangoni, ucciso dalle Brigate Rosse (4');- illustrazione, da parte di due studenti della "Scuola delle Arti e della Formazione Professionale Rodolfo Vantini" di Rezzato (Brescia), Ali Noman Hussain e Andrea Zanetti, di una ricerca didattica sugli anni '70 (2'+2');- presentazione, a cura del Direttore Generale per gli Archivi del Ministero per i Beni e le Attività culturali, Dott. Luciano Scala, della "Rete degli Archivi per non dimenticare", a cui il Ministero ha dedicato un Portale tematico (5'). Al termine, il Capo dello Stato inaugura simbolicamente il Portale (5'). Intervento del Presidente della Repubblica.

12.10

Il Capo dello Stato si congeda dalle Personalità presenti e lascia il Salone dei Corazzieri. Nel frattempo i Rappresentanti degli Organi Costituzionali e gli invitati alla cerimonia, scendendo lo Scalone d'Onore, lasciano il Palazzo del Quirinale.