Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 24 maggio 2024)

Il Diario storico

 

lunedì
27 gennaio 2014

Celebrazione del "Giorno della Memoria"

9.45 - 10.10

Giungono al Palazzo del Quirinale (ingresso a piedi da Porta Principale) gli ex internati e deportati designati a ricevere le medaglie d'onore che, salendo per lo Scalone d'Onore (lato opposto all'Ufficio per gli Affari Militari), si recano nella Sala della Serra.

9.45

Giungono al Palazzo del Quirinale (ingresso a piedi da Porta Principale) gli studenti che partecipano all'incontro, i quali salendo per lo Scalone d'Onore (lato opposto all'Ufficio per gli Affari Militari) si recano a prendere posto nel Salone dei Corazzieri.

10.00 - 10.30

Giungono al Palazzo del Quirinale (ingresso a piedi da Porta Principale - Scalone d'Onore - lato opposto all'Ufficio per gli Affari Militari) gli altri invitati alla cerimonia che si recano, salendo per lo Scalone d'Onore, a prendere posto nel Salone dei Corazzieri.

10.20

Giungono al Palazzo del Quirinale (ingresso in auto da Porta Principale - Scalone d'Onore - lato Ufficio per gli Affari Militari) il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dott. Filippo Patroni Griffi, il Capo del Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dott.ssa Diana Agosti, ed il Presidente del Comitato per la concessione delle medaglie d'onore ai cittadini italiani deportati e internati nei lager nazisti, Gen. C.A. Giorgio Cornacchione che vengono accolti da Funzionari del Cerimoniale ed accompagnati, salendo per lo Scalone d'Onore, nella Sala della Serra.

10.35

Giungono al Palazzo del Quirinale (ingresso in auto da Porta Principale - Scalone d'Onore - lato Ufficio per gli Affari Militari), il Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, On. Prof.ssa Maria Chiara Carrozza, ed il Presidente dell'UCEI, Avv. Renzo Gattegna, che, accolti da Funzionari del Cerimoniale si recano, salendo per lo Scalone d'Onore, nella Sala di Rappresentanza.

10.40

Giungono al Palazzo del Quirinale (ingresso in auto da Porta Principale - Scalone d'Onore - lato Ufficio per gli Affari Militari), il Presidente del Senato della Repubblica, il Presidente della Camera dei Deputati, il Presidente del Consiglio dei Ministri ed il Giudice della Corte Costituzionale, Prof. Giuseppe Tesauro, con i rispettivi Segretari Generali che, accolti da Funzionari del Cerimoniale e da un Aiutante di Campo, si recano, salendo per lo Scalone d'Onore, nella Sala di Rappresentanza. Nel contempo, i Vice Segretari Generali della Presidenza della Repubblica, i Consiglieri ed i Consulenti del Presidente della Repubblica raggiungono il Salone dei Corazzieri ove prendono posto nelle poltrone loro riservate.

10.35

Il Presidente della Repubblica, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica e preceduto dal Capo del Cerimoniale, lascia in auto la Palazzina e giunge all'ascensore della Serra per recarsi al Piano Nobile, ove sono ad attendere l'Aiutante di Campo di servizio ed il Comandante del Reggimento Corazzieri. Subito dopo, il Capo dello Stato, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, accede nella Sala della Serra, ove sono ad attendere gli ex internati e deportati, in precedenza convenuti. Sono altresì presenti, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Capo del Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Presidente del Comitato per la concessione delle medaglie d'onore ai cittadini italiani deportati e internati nei lager nazisti. Il Presidente della Repubblica procede quindi alla consegna delle medaglie d'onore agli insigniti ex internati e deportati. (Elenco insigniti: allegato 1) Al termine, il Capo dello Stato, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, si trasferisce nella Sala di Rappresentanza, ove incontra le Autorità in precedenza convenute.
Nella Sala delle Stagioni verranno esposte tre opere vincitrici del concorso: un plastico realizzato dall'Istituto Comprensivo "Indro Montanelli" di Roma - plesso "Cesare Battisti" e due libri realizzati dalla Direzione didattica IV Circolo plesso "Diego Fabbri" di Forlì.
Contemporaneamente gli insigniti, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Capo del Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Presidente del Comitato per la concessione delle medaglie d'onore ai cittadini italiani deportati e internati nei lager nazisti, si recano nel Salone dei Corazzieri, ove prendono posto nelle poltrone loro riservate.

11.00

Il Presidente della Repubblica fa ingresso nel Salone dei Corazzieri e prende posto nella poltrona a Lui riservata in platea. Ha inizio la celebrazione del "Giorno della Memoria" condotta dal giornalista del TG1, Dott. Roberto Olla (Diretta RAI 3). Presentazione della ricorrenza e proiezione di un estratto del film "Anita B." del regista Roberto Faenza (6'); intervento del Presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Avv. Renzo Gattegna (9'); intervento dello studente Gabriele Zanali del Liceo Statale "Ludovico Ariosto" di Ferrara (3'); intervento della studentessa Chiara Giglio del Liceo Classico "Tommaso Campanella" di Reggio Calabria (3'); intervento dello studente Maicol Bonora (in rappresentanza della Comunità Sinti- Rom) della Scuola Media Statale "Rodari - Jussi" di San Lazzaro di Savena (3'); (Durante gli interventi degli studenti, verrà proiettato il video realizzato da RAI Educational in occasione del "Viaggio della Memoria") intervento del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, On. Prof.ssa Maria Chiara Carrozza (5'); proiezione di spezzoni di filmati d'archivio sulla musica nei lager (4'); esecuzione dei brani musicali "Sarabanda" di Bach" e "Recitativo e Scherzo" di Kreisler, eseguiti dal violinista israeliano, Shlomo Mintz (i brani verranno eseguiti con un violino della collezione Amnon Weinstein, recuperato dagli strumenti in uso nei campi di concentramento); premiazione delle scuole vincitrici della XII edizione del Concorso "I giovani ricordano la Shoah" (con contemporanea proiezione delle immagini delle opere premiate).(Vincitori e motivazioni: allegato 3). Saluto del Presidente della Repubblica.

12.10

Il Presidente della Repubblica preso congedo dalle Autorità presenti, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica e preceduto dal Capo del Cerimoniale, dall'Aiutante di Campo di servizio e dal Comandante del Reggimento Corazzieri, lascia il Salone dei Corazzieri per recarsi nella Sala di Rappresentanza dove incontra i componenti della Comunità Sinti e Rom ed i ragazzi vincitori delle menzioni. Il Capo dello Stato lascia la Sala di Rappresentanza e scendendo con l'ascensore della Serra fa rientro in Palazzina. I Presidenti del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati e del Consiglio dei Ministri ed il Giudice della Corte Costituzionale, con i rispettivi Segretari Generali, accompagnati da Funzionari del Cerimoniale, scendono per lo Scalone d'Onore (lato Ufficio Affari Militari) raggiungono il Cortile d'Onore, da dove lasciano in auto il Palazzo del Quirinale. Successivamente, gli altri invitati, scendendo per lo Scalone d'Onore (lato opposto Ufficio Affari Militari), lasciano a piedi il Palazzo del Quirinale.