Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 19 aprile 2024)

Il Diario storico

 

venerdì
16 aprile 1999

Intervento del Presidente della Repubblica alla manifestazione "Perché non accada più" - Giornata contro lo sfruttamento del lavoro minorile, nella ricorrenza della morte del bambino pakistano Iqbal Masih.

9.30

I componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto il Palazzo del Quirinale (Palazzina) per recarsi al Palazzo dei Congressi dall'EUR. (Corteo: vedi allegato)

9.50

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dal Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, lascia in auto il Palazzo del Quirinale (Palazzina) per recarsi al Palazzo dei Congressi all'EUR.

10.05

Il corteo presidenziale giunge al Palazzo dei Congressi all'EUR (ingresso su Via della Pittura). Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene accolto dai Ministri per la Solidarietà Sociale e del Lavoro e Previdenza Sociale, dal Prefetto di Roma, dal Commissario Straordinario dell'Ente EUR e dai componenti il Seguito presidenziale. Accompagnato dalle predette Personalità, il Presidente della Repubblica fa quindi ingresso nell'Auditorium e prende posto nella poltrona centrale della prima fila. Ha inizio la manifestazione "Perché non accada più" - Giornata contro lo sfruttamento del lavoro minorile, promossa dal Dipartimento degli Affari Sociali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione, nella ricorrenza della morte del bambino pakistano Iqbal Masih:- brevi saluti di:. Ministro per la Solidarietà Sociale, On. Livia Turco;. Ministro della Pubblica Istruzione, On. Prof. Luigi Berlinguer;. Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, On. Dott. Antonio Bassolino;- premiazione delle scuole prescelte in esito al concorso nazionale tra le scuole di tutta Italia sul tema dei diritti dei bambini. Nel corso della premiazione - condotta da Alessandro Greco - avrà luogo una breve esibizione musicale del cantautore Alex Britti;- discorso del Presidente della Repubblica.

11.15

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dai Ministri per la Solidarietà Sociale e del Lavoro e Previdenza Sociale, dal Prefetto di Roma e dal Commissario Straordinario dell'Ente EUR, dal Segretario Generale della Presidenza della Repubblica e dai componenti il Seguito presidenziale, lascia l'Auditorium per visitare la mostra dei lavori realizzati dagli studenti delle scuole italiane elementari, medie e superiori in adesione al concorso predetto, allestita nel salone centrale del Palazzo dei Congressi.

11.30

Il Presidente della Repubblica, dopo aver preso congedo dai Ministri per la Solidarietà Sociale e del Lavoro e Previdenza Sociale, dal Prefetto di Roma e dal Commissario Straordinario dell'Ente EUR, lascia in auto, unitamente al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, il Palazzo dei Congressi (ingresso su Piazza J.F. Kennedy), per fare rientro al Palazzo del Quirinale.

11.45

Il Presidente della Repubblica giunge al Palazzo del Quirinale.