Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 217.442 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 1.416 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.083 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 57.946 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.379.618 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 05 aprile 2021)

Il Diario storico

 

domenica
21 marzo 1997

Visita del Presidente della Repubblica alla città ed alla provincia di Bolzano.

20.05

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, giunge alla Stazione di Roma Termini (Via Marsala), dove sono in precedenza convenuti i componenti il Seguito presidenziale.

20.15

Partenza del treno presidenziale. Pranzo e pernottamento a bordo. Sabato 22 marzo

8.45

Il treno presidenziale giunge alla Stazione di Bolzano. Disceso dalla carrozza, il Capo dello Stato viene accolto dal Commissario del Governo nella Provincia, dal Presidente della Giunta Provinciale e dal Sindaco di Bolzano e dal Responsabile di zona delle Ferrovie dello Stato. Il Presidente della Repubblica raggiunge quindi la Piazza della Stazione, dove si trova ad attendere il Comandante del 4° Corpo d'Armata Alpino. Accompagnato dal Consigliere Militare e dal Comandante del 4° Corpo d'Armata Alpino, il Capo dello Stato passa in rassegna un reparto d'onore schierato con bandiera e banda. Al termine dello schieramento, il Presidente della Repubblica prende posto in auto, unitamente alla Signorina Scalfaro, per recarsi al Duomo. Immediatamente prima, il Commissario del Governo nella Provincia, il Presidente della Giunta Provinciale ed il Sindaco di Bolzano ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto la Piazza della Stazione per recarsi al Duomo.(Corteo: vedi allegato)

8.55

Il Capo dello Stato giunge dinanzi al Duomo. Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene ricevuto dal Vescovo di Bolzano e Bressanone ed accompagnato all'interno del Tempio, dove prende posto nel primo banco di sinistra.

9.00

Celebrazione della Santa Messa, da parte del Vescovo di Bolzano e Bressanone, S.E. Rev.ma Mons. Wilhelm Egger (rito officiato nelle due lingue).

9.45

Il Presidente della Repubblica si reca nella sacrestia del Duomo, dove ha luogo l'incontro con il Vescovo di Bolzano e Bressanone.

10.00

Il Presidente della Repubblica, congedatosi dal Vescovo, lascia il Duomo per una passeggiata nel centro storico di Bolzano. Nella piazza antistante il Palazzo Comunale, ha luogo la firma del registro d'onore, al termine della quale viene servito un rinfresco.

10.35

Il Capo dello Stato giunge alla sede della Giunta Provinciale. Salendo con l'ascensore, il Presidente della Repubblica si reca nello Studio del Presidente della Giunta Provinciale, dove ha luogo l'incontro con il Ministro dei Lavori Pubblici ed il Presidente della Giunta Provinciale. Al termine, il Presidente della Repubblica si reca, con l'ascensore, al piano terreno ed incontra, in una sala di rappresentanza, i componenti la Giunta Provinciale.

11.15

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto la sede della Giunta Provinciale per recarsi al Commissariato del Governo. Immediatamente prima, il Ministro dei Lavori Pubblici, il Commissario del Governo nella Provincia, il Presidente della Giunta Provinciale ed il Sindaco di Bolzano ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto la sede della Giunta Provinciale per recarsi al Commissariato del Governo.(Corteo: vedi allegato)

11.20

L'auto presidenziale giunge a Palazzo Ducale. Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene accolto, alla discesa della vettura, dal Commissario del Governo nella Provincia di Bolzano e, nell'atrio, dal Presidente del Consiglio Regionale del Trentino Alto Adige e dal Presidente del Consiglio Provinciale di Bolzano, ed accompagnato nello Studio del Commissario del Governo, dove sono in precedenza convenuti il Presidente della Giunta Provinciale ed il Sindaco di Bolzano ed i componenti il Seguito presidenziale. Breve sosta.

11.30

Il Capo dello Stato si reca nel Salone della Musica, dove ha luogo l'incontro con le Autorità locali ed i Sindaci della provincia. Indirizzi di saluto del:- Sindaco di Bolzano, Avv. Giovanni Salghetti Drioli;- Presidente del Consiglio Provinciale, Dott. Umberto Montefiori;- Presidente della Giunta Provinciale, Dott. Luis Durnwalder. Discorso del Presidente della Repubblica. Al termine, presentazione degli invitati al Capo dello Stato.

13.00

Incontro, nello Studio del Commissario del Governo, con il Presidente Onorario della S.V.P., On. Dott. Silvius Magnago. Il Presidente della Repubblica consegna all'On. Magnago le insegne di Cavaliere di Gran Croce dell'O.M.R.I.

13.25

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto Palazzo Ducale per recarsi all'Istituto Rainerum - Salesiani Don Bosco. Immediatamente prima, il Ministro dei Lavori Pubblici, il Commissario del Governo nella Provincia, il Sindaco di Bolzano ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto Palazzo Ducale per recarsi all'Istituto Rainerum - Salesiani Don Bosco.(Corteo: vedi allegato)

13.30

L'auto presidenziale giunge all'Istituto Rainerum. Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato viene accolto dal Direttore ed accompagnato in visita all'Istituto. Al termine, il Presidente della Repubblica giunge nell'Aula Magna, dove ha luogo l'incontro con gli studenti.Indirizzi di saluto del Direttore dell'Istituto Rainerum-Salesiani Don Bosco, Don Carlo Busana, e dello studente Andrea Maistrello. Brevi parole di benvenuto da parte di uno studente di lingua tedesca e di uno di lingua ladina.Discorso del Presidente della Repubblica.

14.00

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto l'Istituto Rainerum - Salesiani Don Bosco per fare ritorno al Commissariato del Governo. Immediatamente prima, il Ministro dei Lavori Pubblici, il Commissario del Governo nella Provincia ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto l'Istituto Rainerum per fare ritorno al Commissariato del Governo.(Corteo: vedi allegato)

14.05

L'auto presidenziale giunge al Commissariato del Governo.

14.15

Colazione strettamente privata. Pausa pomeridiana.

16.20

Il Commissario del Governo nella Provincia di Bolzano ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto il Palazzo del Governo per recarsi al Comando del 4° Corpo d'Armata Alpino.(Corteo: vedi allegato)

16.35

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto il Palazzo del Governo per recarsi alla sede del Comando del 4° Corpo d'Armata Alpino.

16.40

L'auto presidenziale giunge dinanzi alla sede del Comando del 4° Corpo d'Armata Alpino. Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato viene ricevuto dal Comandante del 4° Corpo d'Armata ed accompagnato, salendo con l'ascensore, nello Studio del Comandante, dove incontra i Comandanti delle Brigate. Nel corso dell'incontro, ha luogo il contatto telefonico con il Comandante del Contingente Italiano in Bosnia, Gen. B. Luigi Cantone. Al termine, il Presidente della Repubblica si reca a piedi nella Sala Convegno Unificata, dove ha luogo l'incontro con una rappresentanza di Ufficiali, Sottufficiali e Militari di truppa del Corpo d'Armata.Indirizzo di saluto del Comandante del 4° Corpo d'Armata, Gen. C.A. Angelo Becchio. Discorso del Presidente della Repubblica.

17.40

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto il 4° Corpo d'Armata Alpino per recarsi all'Ospedale di Bolzano. Immediatamente prima, il Commissario del Governo nella Provincia ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto il Comando del 4° Corpo d'Armata Alpino per recarsi all'Ospedale di Bolzano.(Corteo: vedi allegato)

17.50

L'auto presidenziale giunge all'Ospedale. Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene ricevuto dal Presidente della Giunta Provinciale e dal Sindaco di Bolzano e dal Direttore Generale dell'Ospedale ed accompagnato nella Chiesa, dove incontra gli operatori sanitari ed amministrativi. Indirizzo di saluto del Direttore Generale dell'Ospedale, Dott. Paolo Lanzinger. Al termine, il Presidente della Repubblica visita i reparti di Neurochirurgia, Pediatria, Rianimazione e Chirurgia Generale.

18.10

Il Capo dello Stato, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto l'Ospedale per fare ritorno al Commissariato del Governo. Immediatamente prima, il Commissario del Governo nella Provincia ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto l'Ospedale di Bolzano per fare ritorno al Commissariato del Governo.(Corteo: vedi allegato)

18.45

Il Presidente della Repubblica giunge al Commissariato del Governo.

19.00

Incontro con una delegazione della Comunità ladina della provincia.

19.30

Incontro con il Direttore dell'"Alto Adige - Corriere delle Alpi" ed una delegazione del quotidiano.

20.15

Pranzo presso il Commissariato del Governo con le Autorità locali.Pernottamento presso il Commissariato del Governo. Domenica 23 marzo

8.35

Il Commissario del Governo nella Provincia di Bolzano ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto la Prefettura per recarsi alla Chiesa Regina Pacis.(Corteo: vedi allegato)

8.45

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, prende posto in auto per recarsi alla Chiesa Regina Pacis.

8.55

L'auto presidenziale giunge dinanzi alla Chiesa Regina Pacis. Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato viene accolto dal Sindaco di Bolzano e dal Parroco della Chiesa ed accompagnato al posto a lui riservato.

9.00

Celebrazione della S. Messa da parte del Parroco della Chiesa, Don Olivo Ghizzo. Al termine, breve passeggiata nel quartiere fino a Piazza Matteotti, dove il Capo dello Stato incontra il Presidente della Circoscrizione Europa Novacella.

10.10

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto Bolzano per recarsi a Varna. Immediatamente prima, il Commissario del Governo nella Provincia ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto Bolzano per recarsi a Varna. (Corteo: vedi allegato) Nel corso del trasferimento, breve sosta dinanzi agli alloggi dell'IPEAA, dove il Capo dello Stato incontra il Presidente dell'Istituto ed il Presidente della Circoscrizione Don Bosco.

10.40

L'auto presidenziale giunge a Varna. Disceso dalla vettura, all'interno dell'Abbazia di Novacella, il Capo dello Stato viene accolto dal Presidente della Giunta Provinciale di Bolzano, dal Sindaco di Varna e dall'Abate ed accompagnato in visita alla Biblioteca, al Chiostro ed alla Chiesa. Al termine, il Presidente della Repubblica si reca nella Sala del Camino, dove ha luogo l'incontro con la Comunità monastica.

11.30

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto Varna per recarsi a Bressanone. Immediatamente prima, il Commissario del Governo nella Provincia ed il Presidente della Giunta Provinciale di Bolzano ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto Varna per recarsi a Bressanone.(Corteo: vedi allegato)

11.40

L'auto presidenziale giunge a Bressanone in Via Bastioni Maggiori. Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene accolto dal Sindaco di Bressanone e prende posto a bordo di una carrozza, unitamente al Commissario del Governo, al Presidente della Giunta Provinciale di Bolzano ed al Sindaco di Bressanone.

12.00

La carrozza giunge dinanzi al Comune di Bressanone. Disceso dalla carrozza, il Presidente della Repubblica si reca, salendo con l'ascensore nello studio del Sindaco, dove incontra la Giunta Comunale. Al termine dell'incontro, il Capo dello Stato fa ingresso nella Sala del Consiglio, dove ha luogo l'incontro con le Autorità locali. Indirizzo di saluto del Sindaco di Bressanone, Sig. Klaus Seebacher. Discorso del Presidente della Repubblica.

12.25

Il Capo dello Stato, accompagnato dalla Signorina Scalfaro e dalle altre Autorità, lascia a piedi il Comune di Bressanone e visita il Duomo ed il Chiostro.

12.45

Colazione, nel ristorante "Oste Scuro", offerta dal Presidente della Giunta Provinciale di Bolzano.

14.55

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signorina Scalfaro, si reca a piedi alla Hofburg del Vescovo.

15.00

Il Capo dello Stato giunge alla Hofburg del Vescovo e visita il Museo Diocesano, che gli viene illustrato dal Direttore, Dott. Karl Wolfsgruber.

15.30

Il Presidente della Repubblica discende nel Cortile d'Onore della Hofburg, dove ha luogo l'incontro con le rappresentanze delle varie forme di volontariato della provincia, ivi nel frattempo radunatesi. Esibizione della Banda musicale della città. Il Presidente della Giunta Provinciale di Bolzano presenta al Capo dello Stato le varie componenti presenti. Discorso del Presidente della Repubblica. Al termine, esibizione del coro cittadino.

16.10

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto la Hofburg del Vescovo per recarsi alla Stazione ferroviaria di Bressanone. Immediatamente prima, il Commissario del Governo nella Provincia, il Sindaco di Bressanone ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto la Hofburg del Vescovo per recarsi alla Stazione ferroviaria di Bressanone.(Corteo: vedi allegato)

16.15

Il Capo dello Stato giunge alla Stazione ferroviaria. Dopo essersi congedato dal Sindaco di Bressanone, il Presidente della Repubblica sale a bordo del treno presidenziale, sul quale hanno preso posto in precedenza il Commissario del Governo ed i componenti il Seguito presidenziale.

16.20

Partenza del treno per Ora.

17.05

Arrivo alla Stazione ferroviaria di Ora.Disceso dalla carrozza, il Presidente della Repubblica prende posto in auto, unitamente alla Signorina Scalfaro, per recarsi a Vadena. Immediatamente prima, il Commissario del Governo nella Provincia di Bolzano ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto la Stazione di Ora per recarsi a Vadena.(Corteo: vedi allegato)

17.15

L'auto presidenziale giunge al Laimburg. Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato viene ricevuto dal Presidente della Giunta Provinciale di Bolzano e dal Sindaco di Vadena ed accompagnato all'interno del Laimburg, dove effettua una visita, al termine della quale viene offerta una degustazione di vini.

18.00

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dalla Signorina Scalfaro, si congeda dalle Autorità presenti e lascia in auto il Laimbrug per recarsi alla Stazione di Ora. Immediatamente prima, i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto il Laimburg per recarsi alla Stazione di Ora.(Corteo: vedi allegato)

18.10

Il Presidente della Repubblica giunge alla Stazione ferroviaria di Ora e sale a bordo del treno presidenziale, sul quale hanno in precedenza preso posto i componenti il Seguito presidenziale.

18.20

Partenza del treno per Verona.

19.40

Il treno presidenziale giunge alla Stazione di Verona-Porta Nuova. Disceso dal treno, il Presidente della Repubblica viene accolto dal Prefetto e dal Sindaco di Verona e dal Responsabile di zona delle Ferrovie dello Stato.

19.50

Il Presidente della Repubblica, unitamente alla Signorina Scalfaro, lascia in auto la Stazione ferroviaria per recarsi all'Aeroporto di Verona Villafranca. Immediatamente prima, il Prefetto di Verona ed i componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto la Stazione per recarsi all'Aeroporto di Verona Villafranca.(Corteo: vedi allegato)

20.10

Il Capo dello Stato giunge all'Aeroporto di Verona Villafranca. Il Presidente della Repubblica, dopo essersi congedato dal Prefetto di Verona e dal Comandante dell'Aeroporto, sale a bordo dell'aereo presidenziale. Decollo dell'aereo presidenziale.

21.10

Arrivo all'Aeroporto di Ciampino (CAI).

IMMAGINI (223)