Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 249.760 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 2.910 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 272 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 dicembre 2021)

Il Diario storico

 

venerdì
25 gennaio 2002

Intervento del Presidente della Repubblica a Monfalcone per la visita in anteprima alla nave passeggeri "Star Princess"

8.00

I componenti il Seguito presidenziale lasciano in auto il Palazzo del Quirinale (Palazzina) per recarsi all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza) (pre-corteo: vedi allegato).
Allegato: pre-corteo
Vettura con: Dott. ALFONSO, Dott. PELUFFO;
Vettura con: Prof. MAZZUOLI, Dott. ROMANO;
Vettura con: Sig. OLIVERIO, Paramedico.

8.30

Il Presidente della Repubblica, accompagnato dal Consigliere Militare, lascia in auto la Palazzina per recarsi all'eliporto del Palazzo del Quirinale, ove è in precedenza convenuto il Consigliere per gli Affari Interni. Decollo dell'elicottero presidenziale.

8.40

L'elicottero presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di rappresentanza), ove sono in precedenza convenuti gli altri componenti il Seguito presidenziale.

8.45

Decollo dell'aereo presidenziale.

9.40

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Ronchi dei Legionari. Disceso dal velivolo, il Capo dello Stato è accolto, in forma strettamente privata, dal Prefetto di Gorizia, Dott. Camillo Andreana, e dal Direttore dell'Aeroporto, Dott. Enrico Martucci. Il Presidente della Repubblica prende quindi posto in auto, unitamente al Consigliere Militare, per recarsi a Monfalcone (corteo: allegato).
Allegato: corteo
Vettura presidenziale (scortata da Corazzieri in motocicletta): PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, Amm. BIRAGHI;
Vettura con (*): Ing. Pietro LUNARDI, Ministro per le Infrastrutture e i Trasporti;
Pulmino: Presidente della Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia (*), Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri, Sen. ANTONIONE (*), Commissario del Governo per la Regione Friuli Venezia Giulia (*), Prefetto di Gorizia, Presidente della Provincia di Gorizia (*), Sindaco di Monfalcone (*), Prefetto RUFFO, Dott. ALFONSO, Dott. PELUFFO, Prof. MAZZUOLI, Dott. ROMANO, Sig. OLIVERIO, Paramedico, Fox.
(*) Solo nel percorso dal Monumento alla banchina prospiciente la nave "Star Princess".

9.50

Il corteo presidenziale giunge al Monumento posto all'esterno dello stabilimento della "Fincantieri". Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato viene accolto dal Ministro delle Infrastrutture e i Trasporti, Ing. Pietro Lunardi, dal Presidente della Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia, Dott. Renzo Tondo, dal Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri, Sen. Dott. Roberto Antonione, dal Commissario del Governo per la Regione Friuli Venezia Giulia, Dott. Vincenzo Grimaldi, dal Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Gorizia, Dott. Giorgio Brandolin, dal Sindaco di Monfalcone, Sig. Gianfranco Pizzolito, e dal Direttore dello Stabilimento, Ing. Dario De Belli. Il Presidente della Repubblica depone quindi una corona d'alloro, portata a spalla da Corazzieri, sulla lapide che ricorda i lavoratori del cantiere navale caduti nella Guerra di Liberazione. Consegna, da parte del Presidente dell'ANPI Provinciale, Sen. Silvano Bacicchi, di una medaglia al Presidente della Repubblica. Al termine, il Capo dello Stato lascia in auto il Monumento, unitamente al Consigliere Militare (corteo: allegato).

10.10

Il corteo presidenziale giunge alla banchina prospiciente la nave passeggeri "Star Princess". Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene accolto dal Presidente del Comitato dei Liquidatori dell'IRI, Prof. Piero Gnudi, dal Presidente e dall'Amministratore Delegato della Fincantieri, Cav. Lav. Dott. Corrado Antonini e Ing. Pier Francesco Guarguaglini, ed accompagnato nell'atrio della nave, ove sono ad attendere i Parlamentari eletti nella Provincia di Gorizia, il Presidente del Comitato dei Liquidatori ed i Commissari Liquidatori dell'IRI, Prof. Piero Gnudi, Dott. Pietro Ciucci e Dott. Maurizio Prato, dal Vice Presidente, dal Direttore generale e dal Consigliere Anziano della Fincantieri, Prof. Roberto Tana, Dott. Bernardo Carrati e Dott. Vincenzo Dettori, ed il Presidente della Peninsular Oriental, Lord Sterling. Il Capo dello Stato procede quindi alla visita alla nave, illustrata dal Presidente della Fincantieri, passando per la Promenade, il Cabaret Longe, la Well House, il Teatro di poppa e la Sala da Ballo panoramica situata a 60 m. sul livello del mare. Breve pausa. Caffè. Successivamente, il Presidente della Repubblica raggiunge il Ponte di Comando passando per l'Horizon Court.

11.00

Il Capo dello Stato, preso congedo dalle Personalità presenti, si reca, unitamente al Prefetto di Gorizia ed ai componenti il Seguito presidenziale, in un salotto di rappresentanza della nave, ove incontra i rappresentanti delle maestranze della Fincantieri. Al termine, il Capo dello Stato incontra, nell'atrio della nave, la stampa per un breve scambio di battute.

11.25

Il Presidente della Repubblica lascia in auto il cantiere navale, unitamente al Consigliere Militare, per recarsi all'Aeroporto di Ronchi dei Legionari (corteo: allegato).

11.35

Il corteo presidenziale giunge all'Aeroporto di Ronchi dei Legionari. Il Presidente della Repubblica, preso congedo dal Prefetto di Gorizia e dal Direttore dell'Aeroporto, sale a bordo del velivolo presidenziale.

11.40

Decollo dell'aereo presidenziale.

12.35

L'aereo presidenziale atterra all'Aeroporto di Ciampino (Area di Rappresentanza). Il Presidente della Repubblica prende quindi posto a bordo dell'elicottero presidenziale, unitamente ai Consiglieri Militare e per gli Affari Interni.

12.40

Decollo dell'elicottero presidenziale.

12.45

L'elicottero presidenziale atterra all'eliporto del Palazzo del Quirinale.