Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 50.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 217.442 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 1.416 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.083 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 109 volumi in Biblioteca digitale per un totale di 22.673 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 893.917 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 23 giugno 2020)

Il Diario storico

 

martedì
21 gennaio 1969

Visita del Presidente della Repubblica, in forma privata, alla Banca d 'Italia

10,55

Il Presidente della Repubblica lascia il Palazzo del Quirinale (Palazzina) in automobile, accompagnato dal Segretario generale. L'auto presidenziale è preceduta da una vettura con il Capo del Cerimoniale della Presidenza della Repubblica, il Comandante dei Corazzieri ed il Consigliere Militare Aggiunto di servizio ed è seguita dalla vettura con il Prefetto Sovrintendente l'Ispettorato Generale di P.S. del Quirinale e da altre tre vetture: la prima con il Consigliere Militare, il Consigliere Diplomatico ed il Dott. Giovanni Saragat, la seconda con il Capo del Servizio Stampa ed il Capo della Segreteria del Segretario generale, la terza con il Segretario Particolare del Presidente della Repubblica ed il Capo dell'Ufficio Studi Economici.

11,00

Il corteo presidenziale giunge al Palazzo della Banca d'Italia (Via Nazionale 91). Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato viene ricevuto dal Governatore della Banca d'Italia che lo accompagna poi, unitamente al Seguito, nello Studio al piano di rappresentanza. Qui si trovano in attesa - con il Direttore ed il Vice Direttore generale dell'Istituto - Il Ministro del Tesoro ed il Direttore generale del Tesoro.

11,15

Dopo essersi brevemente intrattenuto nello Studio del Governatore, il Presidente della Repubblica attraversa i Saloni di rappresentanza per recarsi in visita agli uffici ed impianti della Cassa centrale, unitamente a: On. Dott. Emilio Colombo, Ministro del Tesoro; Avv. Nicola Picella, Segretario generale Quirinale; Dott. Giovanni Saragat; Gen di Sq. A, Mario Bucchi, Consigliere Militare; Ministro Ettore Staderini, Capo Segr. Part. e Serv. Stampa; Dott. Tomaso Carini, Capo Uff. Studi Economici; Dott. Ludovico Nuvoloni; Dott. Guido Carli, Governatore Banca d'Italia; Dott. Antonino Occhiuto; Dott. Lamberto Cantuti Castelvetri; Dott. Carlo Pantanella.

11,40

Termine della visita.

11,45

Il Capo dello Stato lascia il Palazzo della Banca d'Italia per recarsi al Centro Elettronico (Largo Bastia) sulla Tuscolana. Si forma il seguente corteo:
vettura del cerimoniale:
Capo del Cerimoniale della Presidenza della Repubblica, Comandante dei Corazzieri, Consigliere Militare Aggiunto di servizio;
vettura presidenziale (auto di rappresentanza):
Presidente della Repubblica, Ministro del Tesoro, Governatore della Banca d'Italia, Segretario generale della Presidenza della Repubblica;
vettura con il Prefetto Sovrintendente l'Ispettorato Generale di P.S. del Quirinale;
A) Consigliere Militare del Presidente della Repubblica, Direttore generale della Banca d'Italia, Dott. Giovanni Saragat;
B) Consigliere Diplomatico del Presidente della Repubblica, Capo del servizio Stampa, Vice Direttore generale della Banca d'Italia;
C) Capo della Segreteria del Segretario generale, Segretario Particolare del Presidente della Repubblica, Capo dell'Ufficio Studi Economici.

12,00

Il corteo presidenziale giunge al Centro Elettronico. Il Presidente della Repubblica - accompagnato dalle Autorità e dal Seguito - si reca, per una breve illustrazione degli impianti, nella Sala delle conferenze e quindi visita la sala macchine, intrattenendosi, in particolare, dinanzi agli strumenti di alta precisione tecnologica.

12,00

Trasferimento in auto, nell'interno del complesso, alla sede delle Officine Carte-Valori (Corteo: stessa formazione). Visita alle Officine Carte-Valori, con brevi soste nei reparti stampa delle banconote e fotoincisione.

12,50

Termine della visita.

13,00

Colazione di lavoro nella mensa delle maestranze.

14,30

Termine della colazione.
N.B.: Il Dott. Belluscio ha partecipato solo alla prima parte della visita.

IMMAGINI (137)