Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 217.442 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 1.416 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.083 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 47.979 comunicati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 239 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 48.103 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.379.618 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 05 aprile 2021)

Il Diario storico

 

mercoledì
11 giugno 1958

Intervento del Presidente della Repubblica alla adunanza solenne dell'Accademia Nazionale dei Lincei a chiusura dell'anno accademico 1957-1958

18,00

Il Presidente della Repubblica lascia la Palazzina in una automobile Fiat 2800, accompagnato dal Segretario generale, dal Consigliere Militare e dal Capo dell'Ufficio Relazioni con l'Estero. L'automobile presidenziale è preceduta da una macchina di servizio con il Cerimoniere della Presidenza della Repubblica ed il Consigliere Militare aggiunto, ed è seguita da altre due auto: la prima con il Segretario Particolare del Presidente della Repubblica ed il Capo dell'Ufficio Stampa e la seconda con il Capo dell'Ispettorato Generale di P.S. del Quirinale.

18,10

Il Capo dello Stato giunge a Palazzo Corsini, dove, ai piedi dello scalone d'onore, sono a riceverlo i rappresentanti della Camera, del Senato, del Governo e della Corte costituzionale, e il Presidente dell'Accademia, Prof. Arangio Ruiz con il Consiglio di Presidenza, i quali Lo accompagnano al primo piano. Il Presidente della Repubblica fa ingresso nella sala della cerimonia e prende posto nella poltrona centrale della prima fila avendo a destra e a sinistra le principali autorità secondo l'ordine della precedenze. Ha inizio la cerimonia: il Prof. Arangio Ruiz, dopo aver rivolto un saluto al Capo dello Stato, svolge una breve relazione sull'attività dell'Accademia, intrattenendosi sull'attribuzione dei due Premi Nazionali per l'anno 1958: per la geologia, paleotologia e mineralogia al Prof. Piero Leonardi, Ordinario di Geologia nell'Università di Ferrara e per la Storia e Geografia Storica ed antropica, al Prof. Giampiero Bognetti, Ordinario di Storia del Diritto Italiano nell'Università di Milano, presentando i vincitori al Presidente della Repubblica che si compiace di consegnare loro personalmente i Premi di un milione di lire ciascuno. Vengono poi conferiti: 4 premi del Ministero della Pubblica Istruzione, per le scienze matematiche, fisiche, chimiche e naturali; i premi della fondazione "Antonio Feltrinelli" per le arti; e precisamente due internazionali e due riservati a cittadini italiani. Sono inoltre conferiti: il Premio "Francesco Saverio Nitti" per la scienza delle finanze, o economia o statistica; il Premio "Dott. Giuseppe Borgia" per la filologia o linguistica; il Premio "Battista Grassi" per la zoologia, parassitologia e talassografia biologica; il Premio "Giovanni Jucci" per lavori di genetica. Successivamente l'Accademico Giuseppe Montalenti parla sul tema "Da Linneo a Darwin".

19,10

Terminata la seduta, il Capo dello Stato, dopo aver ricevuto il saluto e l'omaggio delle autorità presenti, lascia Palazzo Corsini per far ritorno al Quirinale.