Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 440.016 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 10.445 audiovisivi; 16.918 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950;11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 168.952 comunicati di cui 28.360 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; oltre 500 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 19 aprile 2024)

 

lunedì
13 ottobre 2008

Colloquio telefonico del Presidente Napolitano con il Presidente Tedesco Koehler sulle conclusioni del Vertice dei Paesi membri della zona euro

COMUNICATO
Il Presidente della Repubblica ha avuto questa mattina un cordiale colloquio telefonico con il Presidente della Repubblica Federale tedesca Horst Koehler. I due Capi di Stato hanno discusso della crisi finanziaria internazionale ed espresso apprezzamento per le conclusioni del Vertice dei Paesi membri della zona euro di domenica pomeriggio, auspicando una rapida applicazione a livello nazionale, come sta già avvenendo, del piano di azione concertato tra i Paesi della zona euro nella riunione che si è tenuta a Parigi il 12 ottobre. I due Capi di Stato hanno altresì convenuto sulla necessità che il Trattato di Lisbona possa entrare in vigore al più presto - visto l'avvicinarsi delle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo - anche in considerazione del miglioramento della governance economica che il Trattato introduce, attraverso l'istituzionalizzazione dell'Eurogruppo ed il rafforzamento della BCE. Una Unione Europea rinnovata e coesa, all'interno della quale i Paesi che hanno adottato l'euro possano coordinarsi più strettamente, sarà infatti in grado di contribuire più efficacemente alla stabilità economica e finanziaria globale.
Roma, 13 ottobre 2008
leggi tutto