Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 255.574 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 5.842 audiovisivi; 13.288 complessi archivistici; 6.865 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 59.402 comunicati di cui 22.680 indicizzati dalle presidenze Gronchi a Scalfaro; 300 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 50.000 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.665.718 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 31 ottobre 2023)

 

 

22 febbraio 2023
ore 15.00

L'Archivio delle Famiglie Negri Pullini
Per una storia delle Collezioni e del collezionismo nella cultura di una Famiglia sabauda

Seminario di studi
Archivio Storico della Presidenza della Repubblica, Via del Quirinale, 30, Roma


Organizzato dall'Archivio Storico della Presidenza della Repubblica, il Seminario di studi è dedicato alla presentazione dell'Archivio delle Famiglie Negri Pullini recentemente donato all'Archivio storico, il cui patrimonio documentario, oltre agli archivi dei Presidenti della Repubblica, comprende anche significativa documentazione del periodo sabaudo.


L'Incontro si colloca nel quadro ideale e culturale che ispira, sin dalla sua istituzione, la missione dell'Archivio storico intesa a promuovere la conoscenza della storia del nostro Paese, ad esercitare la tutela della identità e del ruolo degli archivi del Quirinale, a favorirne la loro valorizzazione e fruizione attraverso il Portale storico della Presidenza della Repubblica, mediante pubblicazioni, edizioni di fonti, iniziative didattiche, seminari e convegni.


L'Archivio familiare conserva le memorie documentarie dei diversi rami confluiti nella Famiglia per matrimoni ed eredità; documenta la genesi e le dispersioni delle collezioni estremamente ricche e composite appartenute alla Famiglia, rappresentazioni emblematiche della "immortalità dei beni" a lungo conservate nella Villa Negri di Lamporo sulla collina di Moncalieri; testimonia la storia di una significativa Famiglia sabauda, svelata attraverso il collezionismo colto ed eterogeneo esercitato nel corso di due secoli dai Negri di Lamporo, dai Pullini di Sant'Antonino, dai Marechal de Somont.
Agli archivi, costituiti da materiali eterogenei (documenti, carteggi, appunti, alberi genealogici, diplomi di onorificenze e investitura dei feudi, stampe, fotografie, immagini, pergamene), si uniscono, legati da rapporto pertinenziale in ragione della medesima identità dei soggetti produttori, una collezione di stampe, incisioni, quadri, monete, sigilli ed un fondo librario, comprendente volumi di antiquariato ed edizioni di pregio dei secoli XVI - XIX, che testimoniano il farsi delle attività, culture, professioni, relazioni sociali, dei diversi soggetti produttori, ma anche l'articolazione dei patrimoni familiari, dai palazzi ai beni rustici, dalle collezioni d'arte agli investimenti.


Si chiede di confermare la presenza entro il 20 febbraio 2022 inviando  i propri dati (nome, cognome, luogo e data di nascita) all'indirizzo [email protected]



La manifestazione sarà anche trasmessa in diretta streaming tramite il canale YouTube dell'Archivio storico della Presidenza della Repubblica