Il Portale storico della Presidenza della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2018, il Portale storico della Presidenza della Repubblica rende progressivamente disponibile il patrimonio conservato dall'Archivio storico.
Archivi, documenti, fotografie, dati, percorsi tematici e risorse digitali trasmettono la memoria dei Capi dello Stato dell'Italia repubblicana; testimoniano in modo straordinariamente capillare le attività, gli interventi e i discorsi dei Presidenti della Repubblica nello svolgimento delle funzioni che la Costituzione assegna loro; testimoniano le attività dell'Amministrazione e dei suoi protagonisti, che operano a supporto della figura presidenziale; rappresentano il Paese che ne costituisce lo sfondo; raccontano le vicende del Palazzo del Quirinale, ieri palazzo dei papi e dei re, oggi sede della massima carica dello Stato repubblicano.

I numeri del Portale: 70.780 eventi, tra udienze, impegni pubblici e privati dei Presidenti; 1.729 visite in Italia e 570 viaggi all'estero; 16.269 pagine di diario digitalizzate; 217.442 immagini; 25.111 immagini che documentano la storia d'Italia dalla Monarchia alla Repubblica; 1.416 audiovisivi; 12.519 complessi archivistici; 6.083 discorsi e interventi; 5.325 atti firmati; 55.759 Provvedimenti di grazia; 542 comunicati della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 1945 al 1950; 11.835 comunicati delle presidenze Ciampi e Napolitano; 165 volumi in Materiali e pubblicazioni per un totale di 22.673 pagine in formato digitale; 75 soggetti produttori e 516 strutture organizzative; 131 biografie di consiglieri e consulenti; 1.379.618 triple caricate sull'Endpoint (aggiornamento del 23 dicembre 2020)

 

La Collezione Gianni Bisiach
1957 - 2013


DOCUMENTARI
Storia del Terzo Reich - Hitler Uberall

La terza puntata del documentario realizzato dalla regista Liliana Cavani nel 1962, ricostruisce, con immagini di repertorio, la politica d'espansione della Germania nell'Europa centrale alla vigilia della seconda guerra mondiale. Rafforzato il potere all'interno del suo paese, Hitler è deciso a conquistare nuove terre. Il 4 novembre 1937, al Palazzo della Cancelleria di Berlino, in un discorso ai comandanti in capo delle tre armi, individua nell'Austria e nella Cecoslovacchia i primi obiettivi necessari alla sopravvivenza del popolo tedesco. Il documento ripercorre le varie tappe della forzata annessione dell'Austria alla Germania e l'inizio delle persecuzioni razziali. In Cecoslovacchia, il Führer finanzia la minoranza tedesca dei Sudeti allo scopo di provocare incidenti diplomatici. Il patto di Monaco nel 1938, sancisce l'annessione del territorio al Reich. La politica del compromesso non ferma i piani militari di Hitler. A Berlino, il fascismo lega definitivamente le sue sorti al nazismo. Il ministro degli esteri italiano, Galeazzo Ciano, nel maggio del 1939, firma il Patto d'Acciaio, l'alleanza militare tra Italia e Germania in caso di guerra.

leggi tutto
documentario
DATA1962
DURATA00:54:46
REGIA Cavani, Liliana
PAROLE CHIAVE Seconda guerra mondiale 1939-1945 Terzo Reich Patto di Monaco